Sconfinamento censito nella Centrale Rischi Banca d’Italia – Tempo per l’ oscuramento dopo la regolarizzazione della posizione debitoria


Ho un prestito di 35 mila euro: nella Centrale Rischi della Banca d’Italia risulta uno sconfinamento di poche centinaia di euro nel mese di ottobre e dicembre 2020 – Per quanto tempo permangono visibili questi dati? La banca a cui ho richiesto un altro mutuo li può vedere e quando scompariranno?

Il debito insoddisfatto, superiore a 250 euro, deve essere obbligatoriamente segnalato nella Centrale Rischi (CR) della Banca d’Italia: la segnalazione viene rinnovata mensilmente ed oscurata dopo 36 mesi dalla data di regolarizzazione dell’esposizione debitoria.

Tutti gli intermediari finanziari (banche e finanziarie) hanno accesso alle informazioni registrate nella CR della Banca d’Italia: la banca a cui il debitore inadempiente ha richiesto un mutuo, la prima cosa che farà, per avviare l’istruttoria e valutare il merito creditizio del richiedente, sarà quella di interrogare la Centrale Rischi della Banca d’Italia.

14 Gennaio 2022 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sconfinamento censito nella Centrale Rischi Banca d’Italia – Tempo per l’ oscuramento dopo la regolarizzazione della posizione debitoria