Scende il prezzo del gas ma non le bollette – Perché?


Con la crisi che si riflette sulle bollette di milioni di cittadini, sempre più persone cercano di capire i meccanismi che regolano il costo del gas

Vorrei capire come mai sta scendendo sempre di più il prezzo del gas ma le batoste sulle bollette a fine mese continuano ad arrivare sempre più sonoramente.

C’è una spiegazione?

Con la crisi del gas che si riflette sulle bollette di milioni di cittadini, sempre più persone cercano di capire i meccanismi che spingono in alto o in basso i prezzi di luce e gas.

Posto che la spesa per la “materia energia” e la spesa della “materia prima gas” sono le componenti più importanti da controllare nella bolletta , è chiaro che un ruolo decisivo è giocato dal mercato del metano.

E quindi dalle quotazioni del gas alla borsa di Amsterdam (Ttf ) o sul mercato all’ingrosso italiano (Psv, Punto virtuale di scambio).

Parliamo di indici presi come riferimento per formulare il prezzo della materia prima alla base dell’offerta che sottoscriviamo.

In questi giorni abbiamo assistito a un calo delle quotazioni giornaliere del gas. Per fare un esempio, il prezzo del metano venerdì ha segnato un forte calo nell’hub olandese Ttf: -12% a 155 euro/Mwh. Molto lontano dai picchi di 300 euro al megawattora di agosto. Non è però scontato che questo calo si rifletta in bolletta nell’immediato.

Vediamo perché.

La premessa è doverosa: tutto dipende da come vengono calcolate le bollette in Italia e dalle differenze tra mercato tutelato e mercato libero. Partiamo dal mercato tutelato che conta circa 7 milioni di utenti per il gas e quasi 11 per la luce.

Per questa clientela l’Autorità di regolazione Arera da ottobre ha confermato la possibilità di fatturare bollette mensili per luce e gas e non più trimestrali. Si è poi stabilito di calcolare i prezzi del gas sulla media mensile di quelli registrati sul mercato italiano all’ingrosso.

Il riferimento diventa il Psv e non più l’indice Ttf di Amsterdam. Sganciare il prezzo del gas italiano da quello stabilito alla borsa di riferimento dovrebbe consentire come precisato da Arera stessa di poter «trasferire con tempestività ai clienti finali il beneficio di eventuali iniziative europee di contenimento dei prezzi delle commodity energetiche».

In Italia il prezzo medio del Psv nel 2021 è stato pari a 46,23 euro/MWh, in aumento rispetto al 2020, ma con una minore esposizione alle speculazioni rispetto al Ttf.
Pesa poi la scelta di Arera di aggiornare le tariffe non più “ex ante”, ma “ex post”.

Cosa comporta tutto ciò? In estrema sintesi (e semplificando) posto che il valore dell’indice Ttf mensile viene calcolato facendo la media aritmetica delle quotazioni giornaliere riferite al mese di fornitura, i dati per ottobre non sono ancora disponibili.

A Ottobre 2022 abbiamo un Ttf medio solo del mese precedente pari a 2,022 euro/Smc. Solo a novembre sarà possibile capire se e di quanto scenderanno le bollette per i clienti del mercato tutelato. E di che entità saranno i conguagli collegati.

Diversa è la questione per chi è nel mercato libero. Se si stipula o si è sottoscritto un contratto della luce o del gas a prezzo fisso significa ovviamente che si pagherà la stessa cifra, al netto dei consumi che possono variare, per un determinato periodo di tempo stabilito nel contratto.

In genere si parla di un anno o due o tre anni.

Se si è scelta l’opzione dell’indicizzazione, che può essere su base mensile, vuol dire che si è scelto di esporsi alle oscillazioni del mercato. Le offerte variabili a prezzo indicizzato spesso prendono come riferimento il prezzo del gas al Psv ma è possibile che il prezzo stabilito nel contratto sia agganciato al Ttf olandese.

In questo caso le bollette potrebbero scendere, visti i prezzi in caduta del gas, solo da novembre per chi ha un’indicizzazione mensile. E questo sempre per il meccanismo del calcolo legato alla media aritmetica delle quotazioni giornaliere registrate nel mese di ottobre. Dati che si avranno solo a novembre.

10 Ottobre 2022 · Gennaro Andele

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 150 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose » Scende il prezzo del gas ma non le bollette – Perché?. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.