Saldo e stralcio debito – Discrepanza fra importo segnalato in Centrale Rischi Banca D’Italia e importo preteso dal cessionario del credito Banca IFIS


Ifis ha acquistato un debito da una finanziaria e mi contesta il pagamento di 9000 euro, prendendo accordi con un loro funzionario siamo arrivati a stralciare il debito da 9000 a 4000 euro, avendo fatto la visura a Banca d’Italia aggiornata ad ottobre 2020 quel debito iscritto li è di 7000 euro, sapreste dirmi come mai questa discrepanza? Il primo pagamento di questo debito, come da accordi, dovrò farlo giorno 15 dicembre ma prima che lo faccio mi conviene chiamare IFIS o banca d’italia per chiedere delucidazioni? Sono sul dubbio se effettuarlo o no anche perché già ho un Decreto Ingiuntivo in corso sempre con ifis per altra posizione, e già so che qualora vengo pignorato questo debito credo che gli rimarrà sul groppone anche perché se non erro pignoramenti della stessa natura ne possono coesistere soltanto 1. Consigli?

Però ho anche un dubbio avendo fatto prendermi dalla proposta allettante ho firmato il loro contratto cosi facendo credo che abbia accettato il debito e con esso l’importo di 9000 euro.

L’importo indicato nella posizione censita nella Centrale Rischi della Banca d’Italia si riferisce al debito residuo non rimborsato dal debitore in base al contratto di prestito originario: l’importo preteso dal cessionario Banca IFIS comprende, invece, le spese legali riconosciute dal giudice al creditore procedente per decreto ingiuntivo, nonché gli interessi moratori maturati per i ritardi nell’adempimento.

10 Dicembre 2020 · Annapaola Ferri



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Saldo e stralcio debito – Discrepanza fra importo segnalato in Centrale Rischi Banca D’Italia e importo preteso dal cessionario del credito Banca IFIS