Prorogata al 31 luglio 2019 la possibilità di definizione agevolata a saldo stralcio dei debiti esattoriali – Ma sono residente all’estero


Ho un debito con l’agenzia delle entrate di circa 100 mila euro tolte le sanzioni e gli interessi: Vorrei aderire al saldo a stralcio ma la mia residenza non è più In Italia. Posso aderire comunque?

Per beneficiare della definizione agevolata dei debiti erariali a saldo stralcio è necessario presentare la DSU/ISEE: essendo lei residente all’estero, anche se iscritto all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE), non può presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica per ottenere, dall’INPS, il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Potrebbe farlo solo se fosse coniugato e il coniuge risiedesse in Italia.

Potrà beneficiare, comunque, della rottamazione ter, pagando solo il capitale dovuto, senza sconti, ma anche senza sanzioni ed interessi maturati nel tempo. La proroga al 31 luglio 2019 si estende, infatti, ad entrambe le soluzioni di definizione agevolata.

30 Giugno 2019 · Genny Manfredi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prorogata al 31 luglio 2019 la possibilità di definizione agevolata a saldo stralcio dei debiti esattoriali – Ma sono residente all’estero