Rottamazione ter cartelle esattoriali – Nuova proroga per il pagamento ultimo

Ho sentito dire che è stato prorogato il termine ultimo per saldare le rate scadute della pace fiscale: visto che io non sono riuscito a saldareil conto della rottamazione-ter e del saldo e stralcio sarebbe un’ottima notizia.

E’ vero?

Nella notte tra il 14 e il 15 marzo 2022, è arrivato il via libera della commissione Bilancio del Senato all’emendamento al decreto Sostegni ter con cui il governo proroga il termine ultimo per saldare le rate scadute della pace fiscale.

Il correttivo è stato previsto per dare un’altra chance ai 512mila contribuenti che non hanno saldato il conto con le rate della rottamazione-ter e dal saldo e stralcio.

Il termine ultimo per i pagamenti delle rate scadute della pace fiscale, era stato previsto inizialmente il 31 dicembre con il decreto sostegni bis.

Con l’emendamento si permette di pagare le rate scadute senza ulteriori interessi di mora e sanzioni.

Il nuovo articolo 10 bis del decreto Sostegni ter ridefinisce il calendario con le nuove date entro le quali potranno essere saldate le rate della rottamazione-ter e dal saldo e stralcio scadute nel 2020 e 2021, senza perdere i benefici della pace fiscale.

Sono state posticipate anche le rate in scadenza nel 2022, ecco di seguito le nuove date:

  • entro il 30 aprile 2022, le rate in scadenza nell’anno 2020;
  • entro il 31 luglio 2022, le rate in scadenza nell’anno 2021;
  • entro il 30 novembre 2022, le rate in scadenza nell’anno 2022.

Per queste nuove scadenze è prevista la deroga ai minimi ritardi, sono ritenuti validi i pagamenti tardivi effettuati entro cinque giorni il termine ultimo di scandenza.

Con il nuovo emendamento vengono estinte le procedure esecutive eventualmente avviate a seguito della decadenza della rottamazione ter e dal saldo e stralcio avviate in questi mesi.

Mentre per quanto riguarda le somme eventualmente già versate a qualunque titolo precedentemente alla data in cui è entrato in vigore il decreto Sostegni ter, ovvero il 27 gennaio, esse risultano definitivamente acquisite e non sono ripetibili.

La rottamazione-ter prevede inoltre di poter pagare i debiti iscritti a ruolo contenuti nelle cartelle di pagamento. I debiti in questione potranno essere pagati senza ulteriori sanzioni o interessi di mora.

16 Marzo 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti