Roaming e Brexit – Quanto si paga andando in Gran Bretagna?

Dopo la Brexit, vorrei sapere quanto spenderei per le chiamate dalla Gran Bretagna e come funziona, dunque, il roaming in questo momento particolare, dato che il Paese non fa più parte dell’Unione Europea.

Ne sapete qualcosa?

Chi è in viaggio vero la Gran Bretagna o chi lo dovrà fare nelle prossime settimane dovrà mettere in conto che la Gran Bretagna dal 1° gennaio 2021 non fa più parte dell’Unione Europea e questo dunque potrebbe far si chi si incorra in costi extra.

Il primo che ci viene in mente è senza dubbio il Roaming telefonico: si pagherà ancora come se si fosse un paese europeo o effettivamente gli operatori porranno dei costi superiori o extra?

La risposta al momento sembra essere chiara: in Gran Bretagna si pagherà ancora come se si chiamasse da altri paesi Europei.

Come detto dunque coloro che sono in viaggio in Gran Bretagna potranno utilizzare le proprie tariffe telefoniche come se fossero in uno qualsiasi dei paesi Europei.

Dunque Roaming Zero ossia la tariffa che si utilizza in Italia o in Europa vale anche per la Gran Bretagna anche se questa non è più un paese europeo.

In questo caso le informazioni relative al roaming arrivano da WindTre che menziona la cosa direttamente nelle proprie FAQ relative proprio alla disponibilità del Roaming.

In questa pagina di WindTre infatti c’è la possibilità di calcolare quanti GIGA sarà possibile utilizzare in qualunque paese europeo in base all’importo della propria tariffa. Sappiamo che in questo caso l’Unione Europea ha stabilito una formula che permette di calcolare con precisione quanto traffico dati potrà essere usato dagli utenti in viaggio.

Nella FAQ sui paesi di validità c’è proprio la menzione sulla Gran Bretagna dove WindTre dichiara: Per il Regno Unito, al momento e fino a diversa espressa indicazione, WINDTRE applica la stessa tariffazione valida per i paesi compresi nell’Unione Europea.

Stessa cosa avviene anche con gli altri operatori. Dunque per il momento si potrà andare in Gran Bretagna (pandemia permettendo) e non avere problemi a livello di roaming.

Si potranno usare i Giga che vengono usati in altri paese dell’Unione Europea. Una scelta importante almeno per il momento che permette di non dover pagare un qualche extra o magari dover attivare qualche opzione costosa come avviene invece con i paesi extra europa.

20 Gennaio 2021 · Gennaro Andele

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Telefonia: niente più Roaming in Europa - Ma perchè si spende ancora tanto?
Sono appena tornato da un viaggio in Portogallo: ho utilizzato, per le chiamate, la scheda che avevo in Italia, poiché, sapevo che, con la fine del roaming, avrei mantenuto le stesse tariffe. Invece, con mia grande sorpresa, ho esaurito il credito in due giorni, tra internet e chiamate. Come è possibile tutto ciò? Posso contestare qualcosa al mio operatore? ...

Roaming cellulari: addio nell'UE » Cosa cambia per le tariffe all'estero
Roaming addio: a partire dal 15 Giugno 2017 gli operatori telefonici non possono più addebitare costi aggiuntivi per le chiamate dai telefoni cellulari e per il traffico dati degli utenti in viaggio nei Paesi UE diversi dal loro. Dalla data del 15 giugno 2017 i costi extra del roaming, ovvero l'uso del telefono cellulare dall'estero per chiamate, SMS e Internet in Europa sono stati sostanzialmente aboliti. L'Unione Europea ha stabilito i tetti massimi delle tariffe che gli operatori di telefonia mobile si pagano a vicenda quando i loro clienti si trovano all'estero, comportando la quasi totale scomparsa di costi extra ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Roaming e Brexit – Quanto si paga andando in Gran Bretagna?