Riscatto contributivo per periodi di astensione facoltativa in maternità

Sono vicina alla pensione anticipata (quota 41), avendo perso il lavoro volevo chiedere se era possibile riscattare i periodi di maternità/astensione facoltativa relativi all’anno 1989 per un totale di 337 giorni: preciso che prima della maternità ero in disoccupazione agricola (da estratto conto contributivo).

Ho letto diverse circolari inps le quali affermavano di poter riscattare un massimo di sei mesi, ma non ho ben compreso se ci fosse un termine massimo entro quale presentare la domanda di riscatto o se posso farlo ancora oggi.

Attualmente, la normativa riformata dalla legge Fornero, prevede la facoltà di riscattare periodi di astensione facoltativa per maternità fuori dal rapporto di lavoro (dunque anche quando l’evento cade in un periodo di disoccupazione): la lavoratrice può riscattare un periodo non superiore a cinque anni qualora vanti un’anzianità contributiva pari ad almeno un quinquennio.

Se i periodi di astensione facoltativa sono collocati all’interno del rapporto di lavoro, l’Inps accredita i contributi figurativi che non sono riscattabili.

10 Luglio 2020 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Contributi pagati con cartella esattoriale all'Agenzia delle Entrate Riscossione - Quando compariranno nel mio estratto conto contributivo INPS?
Vorrei sapere l'INPS quando aggiorna gli estratti conto contributivi: io ho pagato cartelle contributi all'ADER riscossione più di due mesi fa. Risultano saldate all'ADER da circa venti giorni e ancora non mi vengono inseriti da parte dell'INPS nel mio estratto conto contributivo. ...

Pensioni - Riscatto agevolato dei contributi previdenziali relativi a periodi lavorativi non coperti da contribuzione o correlati alla frequenza di corsi universitari
La facoltà di riscatto dei contributi previdenziali relativi a periodi lavorativi non coperti o correlati alla frequenza di corsi universitari, introdotta dall'articolo 20 del decreto legge 4/2019, è riconosciuta in favore degli iscritti all'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti, nonché alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, e alla gestione separata, privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 e non già titolari di pensione. Condizione per l'esercizio della facoltà di riscatto è quindi l'iscrizione dell'interessato in uno dei regimi previdenziali sopra indicati; condizione che si intende verificata in presenza di almeno un contributo ...

Informazioni su estratto conto contributivo
Visualizzando il mio estratto conto contributivo gestione AGO alla colonna Note leggo: "V" riguardanti anno 1998/1999/2001/2002/2006 reddito desunto dai versamenti e leggo nella colonna MESI 12 per ogni anno sopra esposti. Cosa significa la nota "reddito desunto dai versamenti"?. Che calcolo esegue INPS per conteggiare i versamenti contributivi? I 12 mesi che sono nella colonna non sono tutti versati? Spero di essermi spiegato bene e chiedo scusa se non lo sono stato ...

Dove mi trovo?