Rincari alle stazioni di servizio? – Ecco i trucchi per risparmiare carburante


Di questi tempi in cui gli Italiani si apprestano a godersi qualche giorno di relax fuori porta: simultaneamente, però, i prezzi del carburante salgono alle stelle, rendendoci la vita più difficile e le tasche più leggere.

Come risparmiare?

Nei mesi estivi Molti italiani si spostano in auto per le vacanze, ma purtroppo, in questo periodo, guarda caso, i prezzi del carburante salgono alle stelle: risparmiare benzina è possibile seguendo alcuni accorgimenti alla guida.

Viaggiare con le gomme sgonfie può comportare aumenti di consumo anche del 10 per cento perché la vettura fa più fatica ad avanzare; la pressione (quella ottimale è indicata sul libretto dell’auto), dunque, andrebbe controllata almeno una volta al mese. Per un vantaggio extra andrebbe aumentata di un paio di decimi di bar.
E’ vero che il climatizzatore consuma parecchio e andrebbe usato con cautela, ma anche tenere i finestrini aperti compromette l’aerodinamica della vettura; meglio, dunque, viaggiare con i finestrini chiusi e affidarsi al ricircolo ed al climatizzatore.

il peso superfluo aumenta i consumi, oltre a peggiorare la stabilità dell’auto e gli spazi di frenata.

E’ importante cercare di far scorrere la vettura il più possibile evitando continue frenate e ripartenze.

Ogni auto ha il suo regime ottimale per cambiare che coincide con quello di “coppia massima”, riportato dal libretto di uso e manutenzione (più alto nei motori a benzina, molto più basso nei motori diesel).

A questo serve il contagiri: mantenere il regime di coppia massima in ogni circostanza; con il cambio automatico è consigliabile scegliere l’opzione “economy”, poi basta accelerare dolcemente.

E’ un mito da sfatare perché anche in folle c’è un afflusso di carburante.

Mai spegnare il motore, perché non funzionerebbe il servofreno ed il servosterzo, con evidenti rischi molto severi.

L’automobile in curva consuma di più perché c’è più resistenza da parte dei pneumatici; per questo motivo, quando è possibile, sarebbe meglio fare traiettorie “rotonde”.

Quando si rallenta è meglio innestare la marcia più alta e rilasciare la frizione: la centralina del motore interromperà il flusso di benzina (si chiama appunto cut off).

Se la vettura è dotata di cruise control, la sua missione è di mantenere la velocità impostata su tutte le pendenze evita sprechi, ma attenti a usarlo solo nelle condizioni corrette: strada aperta, pro traffico.

La guida a cavalletta saltando da una corsia all’altra è inutile, tanto la fila che scorre è sempre quella che avete appena lasciato, e il consumo di carburante insieme al logorio del veicolo raddoppiano.

Notizie aggiornate sono disponibili tramite i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518) le trasmissioni di Isoradio (103,3 Mhz), i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo RAI.

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è disponibile il numero unico 800.841.148 ed è possibile utilizzare l’applicazione “VAI” (Viabilità Anas Integrata).

23 Giugno 2021 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rincari alle stazioni di servizio? – Ecco i trucchi per risparmiare carburante