Rimborso spese mediche accreditate in conto corrente e pignoramento del conto corrente intestato al lavoratore dipendente

So che il conto corrente del lavoratore dipendente sul quale viene accreditato solamente lo stipendio non può essere pignorato da Agenzia delle Entrate Riscossione se la giacenza è inferiore a certi limiti. Nel caso che invece ricevessi sullo stesso conto dei rimborsi delle spese sanitarie questo mi esporrebbe al pignoramento dell’intero conto in quanto trattasi di somme diverse dalla retribuzione?

Se sul conto corrente viene accreditato lo stipendio, alla luce degli importi massimi stabiliti per il 2020 relativamente all’assegno sociale (459,83 euro) nonché ai sensi dell’articolo 545 del codice di procedura civile, le somme dovute a titolo di stipendio, salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate solo per l’importo eccedente il triplo dell’assegno sociale, vale a dire solo per l’importo eccedente 1.379,49 euro.

16 Gennaio 2020 · Chiara Nicolai

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?