Rimborso al datore di lavoro per indennità di maternità obbligatoria corrisposta in busta paga alla propria dipendente

Argomenti correlati:

Sono un datore di lavoro che dal prossimo mese avrà una dipendente in maternità obbligatoria: l’indennità dovrò anticiparla in busta paga ma che domanda devo fare per ottenere successivamente il rimborso dall’INPS?

In caso di pagamento diretto da parte del datore di lavoro, gli importi relativi all’indennità di maternità erogata vanno valorizzati nel flusso UNIEMENS con l’appropriato codice causale.

Tali importi saranno compensati a conguaglio con le somme dovute a titolo di contribuzione previdenziale ed assistenziale.

3 Gennaio 2020 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Può essere pignorata l'indennità di maternità erogata dal datore di lavoro in base al contratto collettivo?
In riferimento a questa mia domanda mi è stato confermato da uno dei vostri esperti che la maternità e assolutamente impignorabile. Il fatto è che le voci sulla busta paga sono: maternità inps, maternità ditta, assegno famigliare. Se queste voci non sono pignorabili da quale retribuzione mi viene calcolata la quota pignorabile?. ...

Può essere pignorata l'indennità di maternità erogata dall'INPS?
Sono ad oggi in maternità facoltativa, dopo maternità per gravidanza a rischio dall'aprile 2016 e ad ottobre, per un credito non rimborsato di cui ero garante, ho ricevuto la sentenza del giudice di pignoramento presso il datore di lavoro. Ho una trattenuta fissa di 140 euro in ogni busta paga come cessione del quinto. Il netto di aggira sui 584 euro, più un assegno famigliare di 123 euro circa e 519 euro di maternità inps. Visto che il tutto e cominciato durante la maternità e legale tutto quanto? L'articolo 545 del codice di procedura civile dice che la maternità e ...

Maternità anticipata e NASPI - La maternità entro quanto tempo deve insorgere rispetto alla cessazione del rapporto di lavoro per aver diritto all'indennizzo?
Sono precettore di indennità di NASPI da settembre 2016, con l'ultimo rapporto di lavoro cessato il 20/08/16. Dal 23 marzo mi trovo in stato di gravidanza a rischio, accertato dalla Asl, anche l'ispettorato del lavoro ha trasmesso all'Inps la documentazione necessaria ed ho sottoscritto il patto di servizio con il centro per l'impiego il quale giustifica la mancata ricerca attiva di nuovo impiego. Ad oggi non ho ancora ricevuto l'indennità di NASPI per il mese di aprile, né ho ricevuto alcuna comunicazione in merito, cosicché stamattina mi sono recata all'Inps per avere informazioni ed effettivamente risulta sospesa l'indennità di NASPI ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rimborso al datore di lavoro per indennità di maternità obbligatoria corrisposta in busta paga alla propria dipendente