Successione ereditaria – Azione di riduzione dei legati promossa dal legittimario leso

Il legittimario leso che agisce in riduzione per chiedere la riduzione dei legati lasciati con testamento a più persone, deve obbligatoriamente chiedere la riduzione proporzionale di tutti i legati anche se uno dei legati supera la quota disponibile? si riducono in questo caso sempre tutti?

In caso di testamento (e se c’è un legato, c’è un testamento), nell’ipotesi di lesione della quota riservata ai legittimari (gli unici che possono agire per riduzione), si riducono prima le disposizioni testamentarie, in proporzione e senza distinguere tra legati e disposizioni ereditarie, e poi le donazioni, a cominciare dalla più recente.

Il che si evince dalla lettura combinata degli articoli 554, 555 e 558 del codice civile.

8 Gennaio 2020 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Il legittimario che intende proporre azione di riduzione nei confronti dei coeredi e dei legatari deve accettare l'eredità con beneficio di inventario
Il legittimario che proponga contemporaneamente azione di riduzione nei confronti sia di coeredi sia di legatari, poichè chiede la riduzione di disposizioni testamentarie fatte a legatari e coeredi, deve accettare con beneficio di inventario? ...

Eredità e successione - Azione di riduzione delle disposizioni lesive della quota di legittima, riunione fittizia, reintegrazione della quota di eredità riservata al legittimario e conguaglio in denaro
L'azione di riduzione delle disposizioni lesive della quota di legittima ha natura personale, sicché nell'ipotesi in cui il relativo obbligo di restituzione debba essere posto a carico di più persone, su un medesimo bene ad esse donato o attribuito per quote ideali, la riduzione deve operarsi, nei confronti dei vari beneficiari, in misura proporzionale all'entità delle rispettive attribuzioni: pertanto, ciascuno di essi è tenuto a rispondere soltanto nei limiti ed in proporzione del valore di cui si riduce l'attribuzione o la quota a suo tempo conseguita e non è configurabile un obbligo solidale dei soggetti tenuti alla riduzione. Nel procedimento ...

Possibile l'azione di riduzione per fideiussione prestata dal de cuius a favore di uno dei coeredi?
Può esperire l'azione di riduzione un legittimario qualora il de cuius abbia contratto in vita una fideiussione bancaria a favore di un altro legittimario e che per effetto della successione dalla Banca viene imputata al primo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Successione ereditaria – Azione di riduzione dei legati promossa dal legittimario leso