Rinegoziazione di un piano di rientro già cambializzato

Ho un accordo con due finanziarie per due carte revolving con un piano di rientro con cambiali: con una finanziaria ho già pagato 7 cambiali, con l’altra una sola. Visto che ho un po’ di liquidità è possibile ritrattare con un importo inferiore o devo pagare tutt l’importo come da contratto con cambiali?

Certamente ci sono buone possibilità di addivenire ad un accordo transattivo a saldo stralcio, proponendo ai creditori l’estinzione del debito residuo tramite pagamento in un’unica soluzione.

Provi a contattare ciascuno dei due creditori per verificare se l’offerta di una, o entrambe le controparti, risulti, effettivamente, conveniente.

Qualora ritenga vantaggioso il perfezionamento dell’accordo a saldo stralcio, vincoli tuttavia il pagamento a saldo con la restituzione delle cambiali già emesse: un elemento ostativo, infatti, potrebbe essere rappresentato proprio dalla circostanza che il creditore abbia girato a terzi le cambiali o le abbia già scontate in banca.

Insomma, un eventuale accordo di estinzione anticipata del piano di rientro cambializzato deve essere condizionato dalla restituzione delle cambiali non ancora scadute: altrimenti il debitore finirebbe, come si suol dire, “cornuto e mazziato”: con le cambiali da onorare, pena il protesto, anche dopo aver estinto il debito residuo.

2 Giugno 2020 · Carla Benvenuto

La società di recupero credito mi ha inviato questo modulo da presentare alla società di credito per una proposta a Saldo e Stralcio. Vi ricordo che c’era già un accordo con piano di rientro cambializzato. Potete darmi cortesemente delucidazione e se va bene?

Ecco il modulo così impostato:

Spett.le
Agos Ducato S.p.A.
Via Bernina 7
20158 Milano

Egregi Signori,

Oggetto: Contratto di prestito N°
Accordo transattivo di saldo e stralcio – Proposta

con riferimento al contratto di prestito (il “Contratto di Prestito”) stipulato tra il sottoscritto ………………………………………., nato a ……..……………………, il ……/…../………., codice fiscale …………………………………, in qualità di titolare /coobbligato del prestito, e il Vostro istituto, Agos Ducato S.p.A., in qualità di finanziatore (“Agos Ducato”), con la presente sono a proporre un accordo transattivo di saldo e stralcio delle ragioni di credito vantate da Agos Ducato nei confronti del sottoscritto ai sensi del Contratto di Prestito.

In particolare, in ragione di sopraggiunta difficoltà economica si richiede di potere effettuare il pagamento della somma complessiva di euro …………………., secondo i termini e le modalità qui di seguito specificate, il tutto a tacitazione del maggiore importo dovuto dal sottoscritto nei confronti di Agos Ducato ai sensi del Contratto di Prestito.
N° ……… soluzioni di frequenza:…………….…:

Importo Scadenza Importo Scadenza
…………………. …………………. …………………. ………………….
…………………. …………………. …………………. ………………….
…………………. …………………. …………………. ………………….
…………………. …………………. …………………. ………………….

Si conviene sin da ora che, con riferimento ai pagamenti eventualmente effettuati – previa accettazione espressa da parte di Agos Ducato – mediante l’emissione ovvero il trasferimento di titoli o effetti cambiari, tali pagamenti si intenderanno perfezionati ai fini della presente lettera (i) alla data in cui l’istituto di credito o finanziario, il quale abbia anticipato, salvo buon fine, il relativo pagamento ad Agos Ducato, abbia comunicato il buon fine dell’operazione oppure (ii) successivamente al decorso del [novantesimo] giorno successivo alla data di incasso del titolo od effetto cambiario, a condizione che entro tale data non sia pervenuta ad Agos Ducato una comunicazione di insoluto o mancato buon fine dell’operazione da parte del predetto istituto di credito o finanziario. Resta peraltro salva ed impregiudicata ogni ragione di credito che dovesse sorgere in capo ad Agos Ducato qualora, con riferimento a tale titolo o effetto cambiario, quest’ultima abbia ricevuto la comunicazione di insoluto o mancato buon fine dell’operazione da parte dell’istituto di credito o finanziario presso cui è stato realizzato il relativo incasso, anche successivamente al predetto termine di [novanta] giorni.

Resta altresì inteso che lo stralcio parziale delle ragioni di credito vantate da Agos Ducato S.p.A. nei confronti del sottoscritto ai sensi del Contratto di Prestito e la rinunzia da parte di quest’ultima ad avanzare ogni pretesa in relazione al maggiore importo dovuto ai sensi del Contratto di Prestito medesimo sono, in ogni caso, sospensivamente condizionati all’esatto, integrale, irrevocabile ed incondizionato adempimento da parte del sottoscritto dell’obbligo di corrispondere ciascuna e tutte le predette rate di pagamento, nei termini e secondo le modalità di cui alla presente lettera.
Resta in ogni caso esclusa la natura novativa della presente, anche ai fini dell’art. 1976 cod. civ.

Qualora conveniate con la presente proposta transattiva, resto in attesa di ricevere vostra specifica comunicazione in segno di accettazione.

Distinti saluti.

Mi sembra che la proposta di accordo transattivo a saldo stralcio sia perfetta: modificherei solo il seguente paragrafo:

In particolare, in ragione di sopraggiunta difficoltà economica si richiede di potere effettuare il pagamento della somma complessiva di euro …………………., secondo i termini e le modalità qui di seguito specificate, il tutto a tacitazione del maggiore importo dovuto dal sottoscritto nei confronti di Agos Ducato ai sensi del Contratto di Prestito.

in

In particolare, in ragione di sopraggiunta difficoltà economica si richiede di potere effettuare il pagamento della somma complessiva di euro …………………., secondo i termini e le modalità qui di seguito specificate, il tutto a tacitazione del maggiore importo dovuto dal sottoscritto nei confronti di Agos Ducato ai sensi del Contratto di Prestito e con la implicita dichiarazione di remissione del debito residuo ai sensi e per gli effetti dell’articolo 1236 del codice civile.

e, coerentemente, modificherei il paragrafo:

Resta altresì inteso che lo stralcio parziale delle ragioni di credito vantate da Agos Ducato S.p.A. nei confronti del sottoscritto ai sensi del Contratto di Prestito e la rinunzia da parte di quest’ultima ad avanzare ogni pretesa in relazione al maggiore importo dovuto ai sensi del Contratto di Prestito medesimo sono, in ogni caso, sospensivamente condizionati all’esatto, integrale, irrevocabile ed incondizionato adempimento da parte del sottoscritto dell’obbligo di corrispondere ciascuna e tutte le predette rate di pagamento, nei termini e secondo le modalità di cui alla presente lettera.

nel seguente:

Resta altresì inteso che lo stralcio parziale delle ragioni di credito vantate da Agos Ducato S.p.A. nei confronti del sottoscritto ai sensi del Contratto di Prestito e la rinunzia da parte di quest’ultima ad avanzare ogni pretesa in relazione al maggiore importo dovuto ai sensi del Contratto di Prestito medesimo e del citato articolo 1236 del codice civile sono, in ogni caso, sospensivamente condizionati all’esatto, integrale, irrevocabile ed incondizionato adempimento da parte del sottoscritto dell’obbligo di corrispondere ciascuna e tutte le predette rate di pagamento, nei termini e secondo le modalità di cui alla presente lettera.

Le integrazioni sono state indicate con testo sottolineato.

8 Giugno 2020 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debito ceduto dopo aver concordato piano di rientro con il creditore originario
A settembre 2019 ho accettato un piano di rientro firmando un kilo di cambiali per un debito verso una famosa finanziaria che non riuscivo ad onorare dopo la perdita del posto di lavoro. Ho iniziato a pagare le cambiali regolarmente e anche se con una certa riluttanza, mi sono messo il cuore in pace, pensando di aver chiuso così almeno questa posizione debitoria. L'altro giorno ho ricevuto da una società che compra NPL una raccomandata dove mi avvisa che è diventata titolare del debito e mi chiede il rientro immediato di tutto il debito, gravato da quasi 4.000 euro, faccio ...

Cessione del credito e accordo con il creditore - Secondo voi mi propongono un piano di rientro equo?
Un grosso debito di 60 mila euro è stato ceduto dalla banca originaria ad un'altra specializzata in operazioni di questo tipo, non ad una generica Società di recupero crediti per intenderci. Sono stato contattato oggi e, con mio stupore, mi hanno proposto un piano di rientro di 100 euro al mese (che ho proposto io, perchè è il massimo che posso pagare) per i primi 10 anni, e la rateizzazione per i 10 restanti (240 mesi in tutto al massimo che possono consentire). Inoltre possono accettare una riduzione del debito del 20% cioè pagherei circa 48.000 euro in tutto, che ...

Accordo per saldo e stralcio con piano di rientro ventennale
Tempo fa ho preso accordi con Banca IFIS per il pagamento di un debito che la stessa ha acquistato dalla banca originaria: l'importo è alto, si parla di 90 mila euro in origine e ora con stralcio 45 mila. La somma verrà pagata in venti anni, sono partito da 100 euro al mese e via via aumenterà fino a 300 euro (gli ultimi 10 anni). I pagamenti pur con mille sacrifici sono regolari. Vorrei chiederVi se è possibile, che se i pagamenti saranno sempre regolari, Banca Ifis potrebbe decidere di pretendere tutto subito, e annullare l'accordo, per procedere magari con ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rinegoziazione di un piano di rientro già cambializzato