Richiesta di pagamento degli interessi maturati sul deposito cauzionale e finora mai corrisposti al conduttore, né da quest’ultimo pretesi


Argomenti correlati:

Ho un contratto di locazione da molti anni, sul contratto è indicato che il locatore deve versare gli interessi sul deposito cauzionale (tre mensilità). Nel corso degli anni però non ho mai dato attenzione a questo particolare e quindi mai chiesti direttamente. Le cose adesso sono cambiate con il subentro dei figli dei locatore: hanno cominciato a cavillare su molte particolarità che, con i precedenti locatori non era mai successo. Pertanto, anche per contrastare la loro cavillosità ho deciso di chiedere il pagamento degli interessi sul deposito cauzionale.

Il quesito che vorrei porre è questo: per quanti anni retroattivi è possibile richiederli, è sufficiente il solo calcolo che si può effettuare con un calcolatore in internet oppure deve essere redatto da un professionista?

La Corte di cassazione (ordinanza 18069/2019) ha stabilito che una volta terminata la locazione con la riconsegna dell’immobile, il deposito cauzionale cessa la sua funzione di garanzia con la conseguenza che il locatore ha l’obbligo di restituire la cauzione a suo tempo incassata, a meno che non agisca in giudizio per ottenere il risarcimento di specifici danni cagionati dal conduttore.

Il deposito cauzionale è disciplinato, in particolare, dalla legge 392/78, e, in particolare, dall’articolo 11, in base al quale il deposito cauzionale è produttivo di interessi legali che devono essere corrisposti al conduttore alla fine di ogni anno.

E’ necessario esaminare il contratto di locazione e verificare se è prevista, esplicitamente, la clausola in base alla quale nell’ipotesi in cui non si sia provveduto ad incassare gli interessi legali alle scadenze annuali e non sia stata effettuata richiesta da parte del conduttore, gli interessi debbano essere corrisposti alla fine della locazione, una volta che il vincolo contrattuale si sia risolto, unitamente al deposito cauzionale stesso, salvo l’eventuale richiesta risarcitoria del locatore.

In tale evenienza conviene attendere la fine della locazione ed il rilascio dell’immobile. Altrimenti converrà inviare, subito, una raccomandata AR agli eredi del locatore con la quale richiedere, in corso di locazione, gli interessi annuali sul deposito cauzionale mai corrisposti, in aderenza a quanto previsto dalle clausole contrattuali di locazione ed all’articolo 11 della legge 392/1978: il conduttore dovrà, però, accontentarsi degli interessi maturati su ciascuna mensilità, negli ultimi cinque anni, secondo quanto previsto dall’articolo 2948 del codice civile.

Premesso che l’importo degli arretrati consisterà in poche decine di euro considerati gli andamenti del tasso legale e che i tassi legali sono pubblicati dal MEF periodicamente, per il loro calcolo è sufficiente una semplice risorsa web: in caso di disaccordo sul risultato, la stessa controparte potrà contestare, motivatamente, la richiesta del conduttore.

15 Maggio 2022 · Marzia Ciunfrini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta di pagamento degli interessi maturati sul deposito cauzionale e finora mai corrisposti al conduttore, né da quest’ultimo pretesi