Richiesta Mutuo con sofferenza estinta in Centrale Rischi (CR) da un anno


In seguito a una segnalazione a sofferenza durata circa 10 anni di cui non ero a conoscenza (con relativo ricorso a ABF, dopo viene giudicato ILLEGITTIMO il comportamento della banca che non mi aveva avvisato, ma non la segnalazione) ho provveduto all’estinzione del debito (1,5k) con saldo e stralcio di 1000 € circa un anno fa. Su CRIF e altri SIC sono pulito, in CR risultano puliti solo gli ultimi 12 mesi. Ora, dovendo richiedere un mutuo per acquisto prima casa, sarebbe fattibile o verrebbe bocciato a prescindere? Gli altri indicatori di fattibilità sono tutti buoni (reddito, rapporto rata/reddito, valore immobile, ecc…)

Quello che possiamo dire è che, sicuramente, l’addetto della banca o della finanziaria che dovrà valutare la sua richiesta di mutuo, andrà a verificare se il suo nominativo è censito nella Centrale Rischi della Banca d’Italia. E qui, oggi, e complessivamente per 36 mesi a decorrere dalla data di estinzione a saldo stralcio del debito regolato in ritardo, rileverà la presenza di dati negativi a lei riferiti.

Di norma, la sua richiesta dovrebbe essere bocciata, ma può sempre capitare che quel giorno l’addetto alla valutazione del suo merito creditizio sia distratto in quanto assorto in problematiche personali. Le vie della Divina Provvidenza sono infinite … per chi ci crede.

Eppoi, ogni banca ha le proprie politiche di concessione del credito.

5 Luglio 2021 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta Mutuo con sofferenza estinta in Centrale Rischi (CR) da un anno