Restituzione detrazioni fruite per carichi di famiglia, ma indebitamente percepite


Devo restituire circa € 240,00 che ho percepito in busta paga per mia moglie nell’anno 2020 in quanto il suo reddito relativo a quell’anno è superiore a quello previsto per averla in carico: mi potete indicare il rigo della dichiarazione precompilato per la restituzione della detrazione carico famiglia percepita indebitamente?

P.S. Ho già spuntato che lei nel 2020 è a mio carico per 0 mesi, ma devo restituire la cifra ricevuta, sbaglio?

Dovrà compilare la dichiarazione dei redditi indicando che nel 2020 non aveva la moglie a carico fiscale: poi riporterà nella dichiarazione dei redditi i dati presenti nella Certificazione UNICA (CU) rilasciata dal datore di lavoro (nella quale sono state registrate le imposte già pagate e le detrazioni fruite indebitamente per sua moglie).

La restituzione delle detrazioni indebitamente fruite in corso 2020 ed erogate dall’Agenzia delle Entrate (AdE) tramite il datore di lavoro, si tradurrà in una maggiore imposta a saldo da pagare con modulo F24 o in un minore credito di imposta soggetto a rimborso successivo da parte di AdE.

In altre parole, per pareggiare i conti con l’Agenzia delle Entrate deve semplicemente compilare la dichiarazione dei redditi indicando che sua moglie non è coniuge a carico, trascrivere i dati contenuti nella CU, cioè le imposte già pagate e le detrazioni già fruite ed effettuare il calcolo (a saldo) delle imposte dovute (o a credito se il saldo è negativo).

9 Settembre 2021 · Andrea Ricciardi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Restituzione detrazioni fruite per carichi di famiglia, ma indebitamente percepite