Pignoramento della rendita vitalizia

Mio padre vuole vendermi la casa attraverso la rendita vitalizia: questo istituto è attaccabile dai creditori (finanziarie) e se si, entro quanti anni possono farlo?

Forse sarebbe stato il caso di precisare: in assenza presumiamo che il debitore inadempiente sia il beneficiario (ovvero il padre di chi ci scrive).

L’articolo 1881 del codice civile dispone che quando la rendita vitalizia è costituita a titolo gratuito (donazione), si può disporre che essa non sia soggetta a pignoramento o a sequestro entro i limiti del bisogno alimentare del creditore (quindi la rendita è pignorabile per la parte eccedente il minimo vitale).

Nel caso di alienazione endo familiare (vendita da padre a figlio) a titolo oneroso, seppur con un vitalizio commisurato al valore di mercato dell’immobile alienato, il beneficiario rischia di vedere la propria rendita pignorata integralmente presso il vitaliziante.

Come ogni atto dispositivo del debitore il contratto di rendita vitalizia, a fronte dell’alienazione di un immobile, è soggetto ad azione revocatorie da parte del creditore del beneficiario della rendita entro il termine di cinque anni dal suo perfezionamento.

18 Giugno 2020 · Ludmilla Karadzic

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?