Recedere dal contratto causa di forza maggiore

Argomenti correlati:

Vorrei un vostro parere in merito alla possibilità di recedere da un contratto firmato il 20 Gennaio 2020 per l’acquisto di un’automobile nuova: premesso che nel contratto non e’ indicata alcuna data di consegna e che non e’ stata depositata alcuna caparra, chiedo a fronte delle problematiche attuali per le quali non è possibile sapere lo stato di avanzamento produzione né una stima di consegna se ed in che modo posso annullare il tutto, compreso il finanziamento legato allo stesso.

Senza aver preso visione del contratto sottoscritto, impossibile formulare un parere legale: l’atto va sottoposto all’attenzione di un avvocato (oppure di un’associazione di consumatori) per verificare se esso sia annullabile, in quanto contenente clausole vessatorie (ad esempio, l’omessa indicazione di una data ultima di consegna) che pongono a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi da esso derivanti.

La richiesta di annullamento del contratto, in caso di contenzioso con il professionista venditore, potrebbe dover essere decisa dal giudice.

30 Marzo 2020 · Giovanni Napoletano



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recedere dal contratto causa di forza maggiore