Rc auto – E’ possibile ritirare una denuncia di sinistro?

Ho avuto un incidente con un altro veicolo e visto che non siamo giunti ad un accordo per firmare il CID, ho effettuato la denuncia di sinistro all’assicurazione: la controparte, però, mi ha telefonato e mi ha proposto una soluzione, che vorrei onorare.

Si può ritirare la denuncia di sinistro?

Partiamo con il definire che cos’è la denuncia di un sinistro, ovvero la comunicazione che viene inoltrata alla compagnia assicurativa e che contiene tutte le informazioni inerenti l’incidente avvenuto tra veicoli.

L’obiettivo è informare appunto l’assicurazione dell’avvenuto sinistro, in modo che possa essere attivata la procedura per il risarcimento dei danni.

Può essere fatta anche in carta semplice, senza formalità.

Basta indicare le proprie generalità, il numero di polizza, la targa del veicolo e descrivere la dinamica dell’incidente.

Chiaramente, se si è a conoscenza delle generalità della controparte che ha provocato l’incidente, è bene indicarle nella denuncia, con anche il numero di targa del suo mezzo.

L’invio della denuncia all’assicurazione può avvenire tramite pec oppure con raccomandata con ricevuta di ritorno direttamente alla sede legale della compagnia assicurativa.

Altrimenti è possibile andare di persona presso l’agenzia dell’assicurazione più vicina, che si occuperà di compilare il modulo di denuncia.

Si tratta di un documento che, come abbiamo detto, è assolutamente necessario per informare l’assicurazione dell’avvenuto sinistro, per poter dare il via alla procedura di risarcimento dei danni. Ricordiamo anche che il conducente danneggiato può ottenere il risarcimento direttamente dalla propria assicurazione, che si rivarrà su quella del soggetto che ha provocato i danni (secondo la procedura di risarcimento diretto di cui abbiamo parlato).

Teoricamente il ritiro di una denuncia di sinistro non è vietato dalla legge, non si tratta infatti di un documento che può essere paragonato alla denuncia penale che, una volta sporta, non può assolutamente essere ritirata. È vero anche però che il ritiro della denuncia di sinistro è possibile solo finché la stessa è ancora presso l’ufficio dell’agenzia alla quale è stata consegnata, prima che venga spedita alla sede legale della società.

Se il documento è già stato spedito, è impossibile ritirarlo, si può inviare eventualmente una controdenuncia. Nel caso in cui la situazione, dopo un sinistro, venga risolta diversamente, con accordo tra le parti, bisogna comunicarlo tempestivamente all’agenzia di assicurazione.

Servirebbe quindi una comunicazione per spiegare che la procedura di risarcimento non occorre più. Operazione che in genere fa insospettire l’assicurazione, che potrebbe pensare che i conducenti stavano architettando una truffa. Ma spieghiamolo meglio.

Il ritiro della denuncia di sinistro potrebbe far pensare alla truffa assicurativa. Secondo il codice penale “chiunque, al fine di conseguire per sé o per altri l’indennizzo di una assicurazione o comunque un vantaggio derivante da un contratto di assicurazione, distrugge, disperde, deteriora od occulta cose di sua proprietà, falsifica o altera una polizza o la documentazione richiesta per la stipulazione di un contratto di assicurazione, è punito con la reclusione da uno a cinque anni”.

Alla stessa pena “soggiace chi, per arricchirsi ai danni dell’assicurazione, cagiona a se stesso una lesione personale o aggrava le conseguenze della lesione personale prodotta da un infortunio o denuncia un sinistro non accaduto ovvero distrugge, falsifica, altera o precostituisce elementi di prova o documentazione relativi al sinistro”.

Per questo chi ritira una denuncia di sinistro fa sorgere sospetti all’assicurazione, che potrebbe pensare al ripensamento come al pentimento di chi ha tentato di truffare l’assicurazione e si è poi pentito. Per evitare quindi di incorrere in un reato di truffa assicurativa, il ritiro della denuncia di sinistro deve essere giustificato e sorretto da valide ragioni.

4 Maggio 2021 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Polizza Kasko, danno da grandinata e decadenza dei termini (tre giorni) di denuncia del sinistro - Conseguenze
La mia automobile è assicurata con una polizza cosiddetta Kasko e una violenta grandinata, qualche mese fa, ha apportato seri danni alla carrozzeria: in un primo momento non ho ritenuto di denunciare il sinistro alla mia assicurazione trattandosi di danno riconducibile ad un evento atmosferico, ma dopo circa una settimana, leggendo la polizza, ho potuto constatare che era stata pagata, e quindi attiva, anche la garanzia eventi atmosferici. Ho quindi presentato regolare denuncia alla mia compagnia di assicurazione la quale mi ha risposto che non avevo diritto al risarcimento per tardiva comunicazione del sinistro ex articolo 1913 del codice civile. ...

Rc auto: evitare aumento premio assicurativo dopo sinistro con colpa - E' possibile?
A causa di una distrazione durante la guida, ho provocato un sinistro stradale con colpa, dopo il quale è stato redatto un cid, in cui ho ammesso la mia responsabilità per l'incidente. Ora, inevitabilmente, aumenterà il prezzo del premio assicurativo. Non esiste alcun modo per evitarlo? ...

Come comportarsi dopo un incidente stradale » La denuncia di sinistro
Quando ci si imbatte in un un sinistro, per effettuare qualunque tipo di azione assicurativa, bisogna denunciare l'incidente entro 3 giorni dal fatto. Per molte compagnie, la procedura può essere effettuata anche via telefono o via internet. Altrimenti, si può usare la tradizionale lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. La prima cosa da fare quando ti trovi coinvolto in un incidente, dopo aver posto in sicurezza te e le persone colpite, è raccogliere in modo chiaro e completo i dati della controparte e dei veicoli coinvolti (ad es. la targa e il modello del veicolo, i dati anagrafici della controparte, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rc auto – E’ possibile ritirare una denuncia di sinistro?