Prestito dietro cessione del quinto di stipendio che il cessionario non può rinnovare in quanto la compagnia di assicurazione non intende coprire il rischio di premorienza del cedente dopo che questi è andato in pensione


Quando il cessionario non può rinnovare la cessione poiché la compagnia di assicurazione non intende coprire il rischio di premorienza del cedente

Mia moglie attualmente è in pensione per Inabilità totale al lavoro, al 100% e non più rivedibile, quando ancora lavorava aveva contratto il Quinto Stipendiale, poi 7 anni fa la malattia e la trasformazione della rata ridimensionata dato che prende la metà dello stipendio di allora, circa 740 euro, con appunto trattenuta di 120€.

Io da due anni ho perso il lavoro, ma per fortuna fra sei mesi sarò in pensione con quota 100 avendo maturato 40 anni di contributi, nel frattempo.

L’unico problema consiste nel fatto che avendo dovuto pagare vecchi debiti siamo al momento al verde. Avremmo possibilità di rinegoziare la trattenuta avendo lei pagato per otto anni finora, ma , nonostante la banca erogatrice sia pronta a finanziare non riusciamo a concludere perché le società assicuratrici non vogliono finanziarla. La motivazione? Il fatto di essere malata oncologica! Anzi ex, perché passato 5 anni dalla malattia e nel suo caso 6, il malato oncologico viene considerato “guarito” e le visite di controllo addirittura dimezzate se non eliminate.

La domanda è semplicemente sapere se esistono assicurazioni “particolari“ che assicurino detti prestiti senza far sembrare queste persone e morte prima del tempo.
Vi ringrazio

E’ la banca o la finanziaria che sceglie l’assicurazione con cui contrarre polizza a copertura del rischio di premorienza del cedente lavoratore dipendente o pensionato: la compagnia di assicurazione può tuttavia, in alcuni casi, negare al creditore la obbligatoria (per legge) copertura assicurativa a proprio insindacabile giudizio (la motivazione non deve necessariamente risiedere nella natura oncologica della malattia – potrebbe essere, infatti, semplicemente riconducibile all’età attualmente raggiunta da sua moglie).

E’ tuttavia possibile cambiare creditore cessionario, individuandone uno che non abbia problematiche di copertura assicurativa per stipulare un nuovo contratto di cessione del quinto di durata quinquennale o decennale con la condizione che il nuovo cessionario provveda, preliminarmente, per conto di sua moglie, ad estinguere il contratto di cessione già in corso.

Dall’operazione dovrebbero residuare abbastanza soldi per far fronte alle esigenze sopravvenienti nel prossimo semestre. Dopodiché, il coniuge pensionato quota 100 potrà cedere anche il proprio quinto di pensione per ottenere un nuovo prestito.

6 Agosto 2021 · Carla Benvenuto

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: 


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 127 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Prestito dietro cessione del quinto di stipendio che il cessionario non può rinnovare in quanto la compagnia di assicurazione non intende coprire il rischio di premorienza del cedente dopo che questi è andato in pensione. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.