Problematiche con fornitore idrico, disservizi e contestazione fatture – Costituzione in mora e rateizzazione delle bollette non pagate

In settembre 2022 ho ricevuto una fattura dell’utenza acqua di 223 euro: ho chiesto una rateizzazione che, però, mi è stata negata in quanto avrei delle fatture inevase. L’ente mi ha inviato tramite e.mail un estratto delle pendenze e ho constatato che nel 2017 sono esistenti due fatture distinte una di circa 350 euro e l’altra poco più di 250 euro per un totale di oltre 600 euro; nel 2018 stessa cosa per due distinte di circa 250 euro ciascuna per un totale di poco più di 500 euro; presenti inoltre due fatture non riguardanti l’utenza acqua ma “ambiente”, cui questo ente gestiva, una del 2014 di circa 390 euro e l’altra poco più di 200 euro nonché alcune somme distinte non riguardanti fatture di alcun genere per oltre 100 euro. Ho controllato nella pagina web dell’ente che gestisce l’utenza, dove sono registrato, e ho constatato che sono presenti solo le fatture citate ma non le somme aggiunte nel calcolo inviato via e.mail; che le fatture contestate in pendenza presentano delle irregolarità poiché non sono state emesse bimestralmente come tutt’ora viene fatto ma in gennaio e novembre. Ora, a parte le mie deduzioni, vorrei chiedere se effettivamente esiste una irregolarità sulla fatturazione e se ormai sono cadute in prescrizione: richiedendo la prescrizione mediante lettera raccomandata.

Prima di decidere qualsiasi azione legale da intraprendere nei confronti del fornitore, compresa quella relativa alla possibile eccezione di prescrizione di alcune pretese pregresse, bisogna presentare un reclamo, anche utilizzando il modulo che i gestori rendono disponibile e stampabile sul sito Internet o presso gli eventuali sportelli dislocati sul territorio: il gestore, peraltro, deve indicare in bolletta e pubblicare sul sito almeno un recapito postale, un indirizzo PEC o fax per l’inoltro dei reclami.

Qualora il cliente non fosse stato soddisfatto dalla risposta al reclamo del gestore delle forniture idriche, va seguita la strada della conciliazione: uno strumento che consente di risolvere le controversie che possono insorgere tra l’utente e il proprio gestore senza ricorrere alle vie giudiziarie, nei casi in cui la problematica non abbia trovato adeguata e soddisfacente soluzione attraverso la presentazione di un reclamo.

Solo come extrema ratio va considerata la possibilità di portare in tribunale, sottoponendolo alla decisione del giudice, qualsiasi contenzioso con il fornitore. In tale ipotesi, tuttavia, bisognerà rivolgersi ad un legale. Tanto più che la controversia giudiziale risulterà inammissibile, se chi la propone non ha preventivamente percorso le strade offerte da soluzioni deflazionistiche quali, appunto, il reclamo e la conciliazione.

In ogni caso, con la costituzione in mora il gestore deve offrire un piano di rateizzazione. Per aderire alla rateizzazione il cliente deve pagare la prima rata almeno cinque giorni prima della data indicata nella costituzione in mora come termine ultimo di pagamento.

Il piano di rateizzazione deve avere una durata minima di 12 mesi, con rate non cumulabili di frequenza pari a quella della fatturazione, salvo diversi accordi tra le parti. La volontà dell’utente di avvalersi di piani di rateizzazione personalizzati o per un periodo inferiore a 12 mesi deve essere manifestata per iscritto o comunque in modalità documentabile.

Se l’utente non paga una rata, il relativo importo può essere maggiorato degli interessi di mora e, se previsto dal piano di rateizzazione, l’utente deve saldare l’intero debito residuo entro 20 giorni dalla scadenza della rata non pagata. Se non lo fa, il gestore può procedere alla limitazione, sospensione o disattivazione della fornitura senza ulteriore preavviso.

8 Novembre 2022 · Giovanni Napoletano



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Problematiche con fornitore idrico, disservizi e contestazione fatture – Costituzione in mora e rateizzazione delle bollette non pagate