Prestito negato e punteggi conseguiti in fase istruttoria - Come si leggono in relazione al merito creditizio del richiedente?

Mi è stato rifiutato un prestito, nella lettera di comunicazione sono stati indicati due punteggi:

Delphi 03: 07 si una scala da 1 a 9.

Score eurisc: 51 su una scala da 30 a 51.

Come si leggono? Nel senso che il punteggio maggiore è sintomo di affidabilità o inaffidabilità?

Si tratta, in entrambi i casi, di indici predittivi legati alla rischiosità di inadempimento del richiedente il prestito. Maggiore è il valore dell'indice, maggiore è la probabilità di ritardo o omissione nel pagamento delle rate di rimborso del prestito, ove concesso.

Score EURISC è l'indice del profilo di rischio del richiedente il prestito, elaborato sulla base di un modello di valutazione del merito creditizio (credit score) messo a punto dalla società CRIF (Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria), che analizza i dati dei soggetti censiti nel SIC EURISC (Sistema di Informazioni Creditizie o, più semplicemente, archivio informatico) gestito, appunto, dalla CRIF.

Delphi 2003 è l'indice del profilo di rischio del richiedente il prestito, elaborato sulla base di un modello di valutazione del credit score messo a punto dalla società Experian-Cerved, che analizza i dati dei soggetti censiti in un archivio informatico gestito proprio da Experian Cerved.

E' importante capire che gli indici del profilo di rischio vengono comunque elaborati dal modello di valutazione del merito creditizio, anche se il richiedente non è censito nelle Centrali di rischio private (perché non ha mai chiesto un prestito o perché ha chiesto ed ottenuto, avendone i requisiti, la cancellazione di eventuali segnalazioni negative pregresse). E che gli indici del profilo di rischio vengono influenzati, oltre che dalla storia creditizia del richiedente il prestito anche da altri fattori quali, ad esempio, il reddito percepito, la tipologia di tale reddito (contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato, attività autonoma), la composizione familiare (eventuali cattivi pagatori presenti nello stato di famiglia) e l'età.

22 agosto 2017 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

merito creditizio - credit score
prestito negato

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prestito negato e merito creditizio - La banca deve fornire motivazioni al cliente a cui nega il finanziamento
Qualora la banca, nell'ambito della propria autonomia gestionale, decida di non accettare una richiesta di finanziamento, è necessario che fornisca riscontro con sollecitudine al cliente; nell'occasione, anche al fine di salvaguardare la relazione con il cliente, andrà verificata la possibilità di fornire indicazioni generali sulle valutazioni che hanno indotto a ...
Legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento e piano del consumatore - Considerazioni su meritevolezza e merito creditizio del debitore
La scelta operata dal legislatore induce ad escludere anzitutto che la finalità della norma sia unicamente quella di offrire al debitore consumatore sovraindebitato una possibilità di soluzione della crisi mediante il sacrificio dei creditori. A differenza dell'impresa in stato di insolvenza, assumono rilevanza le ragioni della crisi e la condotta ...
Comproprietà della scala condominiale
Negli edifici in condominio, le scale, con i relativi pianerottoli, costituiscono strutture funzionalmente essenziali del fabbricato e rientrano, pertanto, fra le parti di questo che, in assenza di titolo contrario, devono presumersi comuni nella loro interezza, ed anche se poste concretamente a servizio soltanto di talune delle porzioni dello stabile, ...
Contratti di prestito - Il prestito delega
Il prestito delega (o delegazione di pagamento), è una forma di prestito personale di cui possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale forma di prestito è regolata dalla legge 180 del 05.01.1950 e dal DPR 895 del 28.07.1950 e successive modifiche. Per capire di cosa si tratta possiamo partire dalla cessione ...
Sconfinamenti di aperture di credito e carte di credito - La Commissione di Istruttoria Veloce (CIV)
A fronte di sconfinamenti, i contratti di conto corrente, apertura di credito (fido) e carte di credito possono prevedere a carico del cliente una commissione di istruttoria veloce (CIV), quale unico costo ulteriore rispetto all'applicazione del tasso di interesse sull'ammontare dello sconfinamento concesso. La norma si applica agli sconfinamenti sia ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca