Cartelle esattoriali, data dei solleciti, irreperibilità e notifica per compiuta giacenza – L’accesso agli atti interrompe il decorso dell’eventuale prescrizione?

Ho un estratto conto delle mie cartelle, chiesto all’Agenzia delle Entrate Riscossione: trattasi prevalentemente di debito iva ed altri tributi, relativi ad una SAS ormai in liquidazione da molti anni e per un importo totale di circa 100.000 euro.

Le notifiche delle varie cartelle vanno dal 2002 al 2014: suppongo siano stati fatti solleciti, durante questi anni ma tra raccomandate non ritirate, cambio di residenza, mancanza di cassetta postale al mio attuale domicilio, non so esattamente le date di detti solleciti, ai fini di una verifica dei termini di prescrizione.

Mi risulta che atti e raccomandate, alla fine, vengono depositati in casa comunale e considerati notificati, e che l’estratto di ag. risc. visualizza solo la data di prima notifica.

Il mio scopo è verificare la presenza di cartelle prescritte e, in caso, chiederne la cancellazione prima di attivare altre iniziative come ad es. rivolgermi al OCC..

La domanda: cosa dovrei fare per avere la situazione aggiornata? Andare in casa comunale e ritirare quanto ivi depositato?
Chiedere direttamente a agenzia riscossione?
Altro?

Ormai è tutto informatizzato quindi non ci spero ma va fatto..non vorrei però che qualche mia azione maldestra, ad esempio, permetta al creditore di interrompere la prescrizione…

L’atto con il quale si chiede l’accesso a documenti amministrativi al fine di verificare se vi sono gli estremi per proporre un’azione nei confronti dell’amministrazione, non vale a costituire in mora l’amministrazione e non è idoneo ad interrompere la prescrizione (Corte di cassazione 10535/2010).

Pertanto, può tranquillamente effettuare accesso agli atti presso l’Agenzia delle Entrate Riscossione chiedendo esibizione e copia delle relate di notifica afferenti le cartelle esattoriali a lei, nel tempo, inviate, la cui notifica si è perfezionata per compiuta giacenza presso l’ufficio postale o l’albo pretorio comunale in occasione di temporanea irreperibilità del destinatario.

5 Febbraio 2020 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Atti interruttivi della prescrizione per le cartelle di pagamento - L'accesso agli atti interrompe l'eventuale decorso della prescrizione?
Volevo sapere se è possibile richiedere ad ADER tutte le notifiche delle cartelle ed eventuali atti interruttivi della prescrizione? Tale richiesta potrà essere considerata essa stessa un atto interruttivo della prescrizione? Infine se ADER tralasciasse di comunicare qualche docunento valido come atto interruttivo, lo stesso potrebbe essere poi utilizzato in una eventuale controversia? ...

Accesso agli atti - Vale anche per le cartelle esattoriali originate da multe?
In relazione alla mia domanda precedente, vorrei sapere se il modulo linkato per l'accesso agli atti vale anche per le cartelle originate da multe e affidate a Agenzia delle Entrate Riscossione. Ne ho due di importo alto, di 10 anni fa. Ora che non è più Equitalia, possono sequestrarmi qualcosa? Devo fare ricorso per prescrizione per evitare ciò? ...

Accesso agli atti - Anche se sono trascorsi più di cinque anni dalla data di notifica, il debitore deve poter prendere visione delle cartelle esattoriali non ancora prescritte
Come previsto dalla normative vigente, il concessionario della riscossione deve conservare per cinque anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell'avvenuta notifica o l'avviso di ricevimento ed ha l'obbligo di farne esibizione su richiesta del contribuente o dell'amministrazione. Infatti, il debitore vanta un interesse concreto ed attuale all'ostensione di tutti gli atti relativi alle fasi di accertamento, riscossione e versamento, dalla cui conoscenza possano emergere vizi sostanziali procedimentali tali da palesare l'illegittimità totale o parziale della pretesa impositiva e come l'accesso ai documenti non può essere soddisfatto dall'esibizione di un documento che l'amministrazione e non il ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cartelle esattoriali, data dei solleciti, irreperibilità e notifica per compiuta giacenza – L’accesso agli atti interrompe il decorso dell’eventuale prescrizione?