Preavviso di fermo amministrativo recapitato per posta ordinaria per cartella esattoriale non pagata

Mi sono visto recapitare con una lettera ordinaria un preavviso di 120 giorni di fermo amministrativo della mia auto, per una cartella esattoriale non pagata, della quale non ho mai avuto notifica. Ho mandato per pec una richiesta di accesso agli atti ad Equitalia sud, finora senza risposta, ed inoltre stamattina ho delegato una persona ad andare agli uffici con la medesima richiesta di accesso e gli hanno rilasciato solo la copia dell'estratto di ruolo adducendo che al momento il programma non funzionava e che quindi non potevano dargli copia della cartella e della relata di notifica. Ora come posso agire? Ricorso al TAR o al Giudice di Pace? Richiesta in autotutela presso equitalia?

L'Autorità giudiziale competente da adire per il ricorso all'incombente fermo amministrativo dipende dalla natura del credito iscritto a ruolo in cartella. Qui troverà le informazioni che le servono.

Lascerei perdere l'impugnazione del preavviso, dal momento che la giurisprudenza non è ancora uniforme sull'impugnabilità di questo atto e anche considerando che, comunque, anche se avesse ragione, difficilmente riuscirebbe ad ottenere, per tempo, la sospensione del fermo.

24 novembre 2014 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

preavviso di fermo amministrativo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Notifica diretta della cartella esattoriale via posta - Ancora un sì per Equitalia
La legge (articolo 26 dpr 602/73) prevede una modalità di notifica, integralmente affidata al concessionario della riscossione (Equitalia) ed all'ufficiale postale, alternativa rispetto a quella di competenza esclusiva di ufficiali giudiziari, messi comunali e ufficiali della riscossione. In tal caso, la notifica si perfeziona con la ricezione del destinatario, alla ...
Accesso agli atti - Equitalia deve produrre copia conforme della cartella esattoriale anche se è decorso un quinquennio dalla notifica
La legge prescrive che l'esattore deve conservare per cinque anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell'avvenuta notifica o l'avviso di ricevimento ed ha l'obbligo di farne esibizione su richiesta del contribuente o dell'amministrazione. A parere dell'agente della riscossione, dunque, dopo la notifica al debitore della ...
Equitalia » Tempi di conservazione dell'avviso di ricevimento delle raccomandate
Equitalia ha l'onere di conservare l'avviso di ricevimento delle raccomandate a/r spedite al contribuente per cinque anni. La conservazione della matrice dell'avviso di ricevimento della raccomandata presso gli uffici, infatti, è funzionale sia al diritto di accesso agli atti presentato dal contribuente, sia all'eventuale produzione in giudizio, in caso di ...
Opposizione a preavviso di fermo amministrativo per omessa notifica del verbale e della cartella esattoriale
Quando si contesta il preavviso di fermo amministrativo, rilevando la mancata notifica del verbale di accertamento delle violazioni del Codice e della cartella di pagamento e si eccepisce l'intervenuta prescrizione del diritto alla riscossione della sanzione, per essere decorsi più di cinque anni dalla violazione, l'azione va qualificata come opposizione ...
Notifica della cartella esattoriale - Equitalia deve depositare la relata in originale
Per dimostrare l'avvenuta notifica della cartella, Equitalia deve depositare anche l'originale o la copia della cartella con la relata in calce. Se il contribuente eccepisce in giudizio la mancata notifica della cartella esattoriale, è onere dell'Agente della riscossione dare la prova dell'avvenuta notifica. In proposito la Commissione tributaria provinciale di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca