Pignoramento del quinto del TFR – Ma io non ho ricevuto il residuo

Nel 2016 ho riscontrato un pignoramento del quinto dello stipendio per mancato pagamento di un prestito personale: dopo circa due anni mi sono licenziato per cambio lavoro e il mio ex datore di lavoro ha trattenuto il mio tfr per intero, come sembra giusto, per l’eventuale pignoramento del quinto. Il problema è che, essendo io fuori regione, non riesco più a rintracciare il mio ex datore e io di soldi non ne ho visti più e il recupero crediti sembra sparito nonostante sia stato assunto indeterminatamente. Ho letto che di solito un giudice stabilisce l’importo da trattenere dal mio tfr e che eventualmente per continuare il pignoramento per saldare il debito dovevo essere io in primis a contattare la banca e fornire i dati, tanto prima o poi mi rintracceranno .

Tutto tace non so più l’ammontare del debito, né quanti soldi siano rimasti da pagare, ne ho ricevuto raccomandate di nessun tipo. La domanda è a chi mi posso rivolgere per tutelarmi da un altra eventuale sanzione e per recuperare il tfr? il finanziamento era di seimila euro pagate 6 rate da 150 euro, l importo dopo la sentenza di pignoramento era di circa 11 mila euro, pagati almeno altri 4 mila nel corso dei due anni di lavoro e il quinto del tfr doveva essere di circa 2500 euro. Avrei potuto saldare il tutto ma poi il silenzio assoluto chi mi può aiutare a risolvere il tutto? ho bisogno di un avvocato oppure chiamare la banca (ifis in questo caso)?

Farebbe bene a rintracciare al più presto il suo ex datore di lavoro perchè a breve (nel 2023 – cinque anni dopo le dimissioni del lavoratore dipendente debitore) potrebbe scattare la prescrizione del suo diritto a reclamare il residuo del TFR scampato al pignoramento da parte del creditore insoddisfatto che le erogò il prestito personale.

Per il resto, per sapere quanto ancora deve alla cessionaria, il modo più semplice è contattare BANCA IFIS.

20 Gennaio 2021 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento dello stipendio e del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) - Per il debito residuo seguirà il pignoramento della pensione
Ho un pignoramento in atto del quinto sullo stipendio per un debito di 70 mila euro non pagato ceduto ad una società di factoring. Io dovrei andare in pensione tra un paio di anni e il mio tfr accumulato in azienda è di circa 60 mila euro. Se al momento della liquidazione del tfr la società creditrice otterrà il quinto del tfr, il debito restante come verrebbe recuperato? Attaccheranno la pensione? ...

Recupero credito residuo da vecchia cessione del quinto
Il 14/10/2011 chiedo una cessione del quinto presso l'azienda in cui lavoro dal 2002 che mi viene concesso con una rata di 95 euro per 120 mesi: nel 2014 mi licenzio per cambiare città tutto il mio Tfr viene trattenuto per saldare la cessione. Io mi trasferisco tenendo conto che tutto è a posto e incomincio a lavorare per 3 mesi a Firenze da giugno 2014 a settembre 2014. Negli anni 2015 2016 rimango per motivi di salute senza lavoro per essere riassunto nel 2017 a Firenze sempre con la stessa azienda e sempre a tempo determinato fino a dicembre ...

Se mi licenziassi o venissi licenziata con un pignoramento dello stipendio in corso ...
Avendo un pignoramento dello stipendio in corso presso la ditta per la quale lavoro, cosa succede se mi volessi licenziare o se mi licenziassero per poco lavoro? Il debito è presso la banca ifis che lo ha rilevato da un altra finanziaria quindi a un costo molto più basso, secondo voi continuerebbero con altre sentenze per l'importo totale ad oltranza o si accontenterebbero del quinto del mio TFR per chiudere la questione? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento del quinto del TFR – Ma io non ho ricevuto il residuo