Pignoramento stipendio da creditore ordinario e da creditore esattoriale

Da tempo percepisco stipendio pignorato per 1/5 da un creditore (per una causa civile persa): mi è arrivato ora pignoramento da Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) per le cartelle esattoriali (spese registro causa). Ho uno stipendio sotto i 2500. E’ vero che mi verrà pignorato un ulteriore 10%? In totale quindi avrò pignorato 30% dello stipendio?

Si tratta di due crediti diversi: quello della parte vincitrice nei riguardi della parte soccombente è un credito ordinario, quello vantato dal Ministero della Giustizia per le spese legali non saldate è un credito esattoriale.

Poiché si tratta di crediti di natura diversa, possono coesistere sul medesimo stipendio, e considerato che Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) esige una trattenuta del 10% (minore della quota di 1/5 fissata per legge) per stipendi netti fino a 2.500 euro, la retribuzione complessiva del debitore verrà complessivamente gravata del 30%.

12 Novembre 2022 · Patrizio Oliva



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti