indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani    

Pignoramento dello stipendio – Cosa succede se vado in pensione prima di soddisfare integralmente il rimborso del credito azionato??

Sono un pubblico dipendente e una finanziaria mi ha pignorato lo stipendio. Cosa succede se vado in pensione? Sarà detratta la stessa somma no? Come avviene l’iter?

Se la trattenuta del quinto del Trattamento di Fine Servizio (TFS) non riuscirà a soddisfare il credito per cui lo stipendio è stato pignorato oppure se la liquidazione del TFS viene posticipata di qualche anno, il creditore dovrà avviare il pignoramento della pensione presso l’INPS.

La trattenuta sarà pari al 20% della parte eccedente il minimo vitale: a partire da gennaio 2020, l’importo massimo dell’assegno sociale ammonta a 459,83 euro. Alla luce dell’importo massimo stabilito per il 2020 relativamente all’assegno sociale nonché ai sensi dell’articolo 545 del codice di procedura civile, la pensione potrà essere pignorata presso l’INPS, solo per l’importo eccedente 689,74 euro, dal momento che il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà.

Ad esempio, se il rateo di pensione è di mille euro, la trattenuta sarà all’incirca pari a 62 euro, ovvero pari al 20% di (1000 – 679,74) euro.

15 febbraio 2020 · Lilla De Angelis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento pensione
pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?