Pignoramento conto corrente personale postepay e conti correnti aziendali

Attenzione » il contenuto di questa discussione è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Ho subito il pignoramento delle mie postepay su cui non vi era nulla: tutte e 3 ora riportano un saldo negativo di 7800 euro. Potrò tornare nella disponibilità di queste carte che usavo per le utenze o acquisti in internet? O devo rimanere in questo limbo a vita?

Potrà tornare ad utilizzare le carte appena completato l’iter giudiziale di pignoramento, con la formale presa d’atto di giudice e creditore (emissione del decreto di assegnazione) che nella disponibilità delle carte non c’è sufficiente liquidità per soddisfare il credito azionato e che, dunque, il pignoramento è da considerarsi infruttuoso.

28 Marzo 2020 · Ludmilla Karadzic

Appurato che tutti i miei conti personali sono pignorati, Conto corrente bancario, conto Hype e le 3 postepay tutti vuoti da tempo per la mia persistente difficoltà economica, volevo precisare che sono titolare di una piccola srls (100 euro quota capitale) che sta in piedi a fatica.

Per i debiti personali potrebbero attaccarmi i 2 conti aziendali? Anche se ovviamente all’apertura ci sono i miei dati sono comunque intestati all’attività. Correggetemi se sbaglio, per poter procedere in questo senso dovrebbero farmi un pignoramento della quota giusto?

Solo successivamente al pignoramento quota potrebbero accedere ai miei 2 conti aziendali. Questo è ciò che ho potuto evincere guardando su internet ma sarei contento di avere un parere da un esperto.

Il ragionamento è corretto.

29 Marzo 2020 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Conti correnti non pignorabili
I conti correnti difficili da pignorare li trova solo in Svizzera ed offshore. La carta ricaricabile con IBAN è meno appetibile di un conto corrente perchè ha un massimo di disponibilità e, di solito, viene utilizzata da chi non può permettersi i costi del conto corrente, per utilizzi minimali. In questa accezione va intesa la difficoltà di pignoramento. Mi sono evidentemente espressa male ma spero di esser stata chiara nel "mea culpa". Le carte ricaricabili con IBAN rappresentano un prodotto ormai offerto da quasi tutte le banche. ...

Debiti e paventato pignoramento del conto corrente dove vengono accreditati incentivi e buonuscite conseguenti ad accordi aziendali
Dipendo da Poste Italiane, ma sono costretto a lasciare causa problemi finanziari: mi vengono offerti gli stipendi di un anno (quello che mi manca per andare in pensione con quota 100), i contributi di un anno e, forse, un piccolo incentivo. La mia domanda è: questi soldi potranno essere attaccati dall'autore di un pignoramento e dalla finanziaria che mi grava con una cessione del quinto? Come fare nell'eventualità, per renderli intoccabili (almeno fino a quando non sarò Pensionato)? ...

Carte di credito e conti correnti non soggetti a pignoramento » Esistono davvero? Facciamo chiarezza
Sembra che, soprattutto sul web, con offerte discutibili, circoli la voce dell'esistenza di carte di credito, o addirittura di conti correnti, non sottoponibili a pignoramento: è tutto vero o si tratta della solita bufala? Cerchiamo di chiarire la questione. Sono migliaia ormai le offerte, in materia di apertura di conti corrente o carte di credito, che circolano sul web. Per portare il consumatore ad abboccare all'amo, come sapete se leggete gli articoli del nostro blog, ne vengono dette di tutti i colori. Facilità di concessione del credito (prestiti), mutui con interessi stracciati, e chi più ne ha più ne metta. ...