Possibile pignoramento pensione per debito non rimborsato – In che misura avviene? Il pensionato avrà un minimo per la sopravvivenza?


Argomenti correlati: ,

Mio padre ha un debito con compass che dopo un lungo contenzioso a seguito di saldo e stralcio di due anni deve essere saldato entro luglio: il debito è di 20 mila euro. Mio padre percepisce una pensione di 1400 euro mese e non ha ulteriori risparmi. Sulla pensione paga una rata mutuo di 500 euro. Può essergli pignorata la pensione se a luglio non riuscirà a pagare? E in che misura? Avrà un minimo per la sopravvivenza escluso dal mutuo? Grazie

In base agli importi massimi stabiliti per il 2021 relativamente all’assegno sociale nonché ai sensi dell’articolo 545 del codice di procedura civile, la pensione potrà essere pignorata verso l’INPS, solo per l’importo eccedente 690 euro circa, dal momento che il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà.

Per una pensione netta pari a 1400 euro, dunque, la quota prelevata mensilmente dall’INPS da rigirare al creditore procedente per pignoramento, sarà pari al 20% di (1.400 – 690) euro, ovvero uguale al 20% di 710 euro, vale a dire circa 142 euro.

E’ ininfluente l’importo per cui il creditore agisce (nella fattispecie 20 mila euro) che si manifesterà nella durata del pignoramento; è irrilevante la circostanza che il pensionato soggetto a pignoramento della pensione si sia obbligato al pagamento di una rata di 500 euro/mese per il rimborso di un prestito acceso volontariamente (nella fattispecie un mutuo casa).

8 Marzo 2021 · Rosaria Proietti



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Possibile pignoramento pensione per debito non rimborsato – In che misura avviene? Il pensionato avrà un minimo per la sopravvivenza?