Pignoramento pensione a invalido civile


Attenzione » il contenuto di questa discussione è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Sono un invalido civile al 100% con accompagnamento (totale 817,43 euro): ho due debiti con due finanziarie: uno dell’ammontare di 15 euro da pagare con effetti cambiari da 375 euro mensili, l’altro di 20 mila euro da pagare con rate da 325 euro mensili. La parte residua è di 100,00 euro circa.

La pensione invalidità civile non è pignorabile, non può essere oggetto di procedura esecutiva.

Non ho liquidità, altre entrate, beni mobili ovvero beni immobili intestati a me.

Ipotizzando che la finanziaria creditrice delle rate cambializzate voglia comunque procedere alla levata del protesto e al consequenziale pignoramento, in questo periodo la procedura verrebbe sospesa.

In una situazione del genere cosa mi potrebbe succedere se non pagassi gli effetti cambiari e cosa potrebbe succedere ai miei con cui convivo? La famiglia possiede un’auto acquistata con la pensione di mia madre deceduta. Le restanti rate sono pagate attingendo dalla pensione di mio padre.

Secondo me, e su questo punto vorrei confrontarmi con voi, potrei non pagare sia le rate del prestito da 20 mil euro, sia le cambiali del prestito da 15 mila euro.

Infine, a giugno 2020 verrà aperta la successione ereditaria di mia madre. Tenuto conto della mia situazione in che modo potrei essere svantaggiato ovvero pregiudicato?

Concordiamo con lei per quanto riguarda l’inattaccabilità della sua posizione ove decidesse di non rimborsare i creditori.

Per quanto attiene l’eredità nulla ci dice sui beni che potrebbe ereditare e pertanto, nulla le possiamo rispondere.

21 Aprile 2020 · Michelozzo Marra



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti