Pignoramento mobiliare per coniugi in separazione dei beni


Un coniuge esecutato è in regime di separazione dei beni: l’altro coniuge può con autodichiarazione registrata dimostrare che i beni mobili presenti nella casa occupata da entrambi sono di sua proprietà anche se superano il 50% del totale? Nella realtà il coniuge non esecutato ha acquistato tutti i beni mobili in vari tempi. Se l’autocertificazione fosse datata oggi e l’ingiunzione di pagamento fosse di un anno fa tale autodichiarazione sarebbe comunque valida?

Il coniuge può provare con ogni mezzo nei confronti dell’altro la proprietà esclusiva di un bene: i beni di cui nessuno dei coniugi può dimostrare la proprietà esclusiva sono di proprietà indivisa per pari quota di entrambi i coniugi (articolo 219 codice civile).

Quindi, il coniuge non esecutato può dimostrare il possesso dei beni presenti nella casa coniugale solo attraverso fatture scontrini o altro, non certamente con autodichiarazione.

26 Gennaio 2021 · Giorgio Martini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento mobiliare per coniugi in separazione dei beni