I creditori possono pignorare presso il datore di lavoro lo stipendio intero del debitore?

Vorrei sapere se è possibile pignorare l’intero stipendio per un debito con privati, con un atto di pignoramento presso terzi (datore di lavoro). Per un debito di 2000 euro a mio marito è stato pignorato l’intero stipendio di luglio, pari a 1768 euro e presumibilmente anche la somma mancante dal prossimo stipendio. L’udienza sarà il 15/09.

A me risulta che il massimo pignorabile sia il quinto dello stipendio, a meno che non esistano eccezioni. Nel caso ci fosse un errore nell’atto, possiamo chiedere il pignoramento del quinto (o del decimo) in udienza.

A meno che non sia stato modificato il codice civile nelle ultime 24 ore, non è possibile il pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro per una somma superiore al 20% (un quinto, appunto) della retribuzione mensile al lordo delle cessioni e al netto degli oneri fiscali e contributivi.

In ogni caso, anche se i creditori procedenti fossero 100, per debiti di natura diversa (ordinari, alimentari ed esattoriali) e il debito complessivo ammontasse a 20 milioni di euro, non si potrebbe pignorare un centesimo in più della metà della busta paga del debitore.

Più che attendere l’udienza, sarebbe opportuno affidarsi ad un avvocato (non necessariamente un principe del foro) per presentare ricorso d’urgenza al giudice dell’esecuzione, presso il Tribunale competente territorialmente, contro l’abuso subito.

31 Agosto 2017 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento del quinto dello stipendio presso il datore di lavoro e dell'intero saldo di conto corrente, eccedente il triplo dell'assegno sociale, presso la banca - Possono coesistere
Mi è stato già pignorato il quinto dello stipendio presso il datore di lavoro da parte di un recupero crediti e mi aspetto a giorni un altro pignoramento di un altro recupero crediti. Sono consapevole che se lo stipendio è già pignorato da parte un creditore della stessa natura, il secondo creditore si deve accodare fino a quando il primo creditore non sia stato soddisfatto. Mi chiedevo se il secondo creditore può pignorare il quinto dello stipendio direttamente in banca, essendo consapevole che presso il datore di lavoro non verrebbe soddisfatto fino all'estinzione del primo pignoramento. Se fosse possibile mi ...

Pignoramento dello stipendio verso l'ex datore di lavoro del debitore
Nel 2006 feci un prestito con la finanziaria per problemi lavorativi, ne pagai la meta a marzo di quest'anno alla ditta dove lavoravo è arrivata la notifica del quinto dello stipendio per un totale di 2000 euro: però la ditta li vuole versare tutti alla finanziaria la domanda è visto che l'ultimo stipendio è possibile che possono pignorare l'intero stipendio e tfr per estinguere il debito di 2000 euro? ...

Pignoramento dello stipendio per 1/8 ma il datore di lavoro continua ad accantonare il quinto
A mio marito, ad ottobre 2018, viene emesso un atto di pignoramento presso terzi di 1/5 dello stipendio, il datore di lavoro inizia ad accantonare in attesa di udienza, il 21 gennaio 2019 mio marito si presenta davanti al giudice il quale decide che la somma da pignorare sia di 1/8 e non più il quinto e che venga restituita la somma di di differenza accantonata fino ad ora. Arriva lo stipendio e troviamo la sorpresa: pignoramento del quinto con un debito residuo maggiore di quello deciso dal giudice e nemmeno un centesimo del rimborso. Possiamo agire in qualche modo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic I creditori possono pignorare presso il datore di lavoro lo stipendio intero del debitore?