Pignoramento dello stipendio per mancato pagamento dell’assegno di mantenimento per il figlio – Se l’obbligato cambia lavoro la sentenza è ancora valida per un pignoramento dello stipendio presso il nuovo datore di lavoro?

il mio ex compagno, padre di mio figlio non ha mai versato l’assegno per il suo mantenimento e tramite il tribunale sono riuscita a fare il pignoramento dello stipendio (c’è voluto più di un anno e senza gli arretrati: ora da qualche mese ha cambiato posto di lavoro (dalla Lombardia si è trasferito in Liguria) e l’assegno non lo sta più versando. La mia domanda è per richiedere di nuovo il pignoramento dello stipendio devo rifare da capo tutto l’iter o possono tenere buona la prima sentenza ?

Potrà essere utilizzato lo stesso titolo esecutivo ovvero la sentenza giudiziale che quantifica l’importo dovuto per il mantenimento del figlio: tuttavia ci si dovrà affidare nuovamente ad un avvocato per preparare e notificare l’atto di precetto e l’atto di pignoramento, facendo eventualmente valere anche l’aggravio delle ulteriori spese legali sostenute.

E’ meglio muoversi quanto prima perché, pur dovendo comunque attendere il decreto di assegnazione del giudice, le mensilità arretrate decorreranno dalla data di notifica dell’atto di pignoramento dello stipendio al nuovo datore di lavoro.

6 Giugno 2022 · Ludmilla Karadzic



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento dello stipendio per mancato pagamento dell’assegno di mantenimento per il figlio – Se l’obbligato cambia lavoro la sentenza è ancora valida per un pignoramento dello stipendio presso il nuovo datore di lavoro?