Pignoramento della pensione e/o del conto corrente su cui viene accreditata la pensione

Sono pensionato e ho debiti con Agenzia delle Entrate: vorrei sapere se è ancora valida la regola di non pignorare i conti dei pensionati che percepiscono meno di 5000 euro o se invece possono pignorare, eventualmente anche il mio conto corrente avendo una pensione di 1200 euro. Grazie

In base agli importi massimi stabiliti per il 2020 relativamente all’assegno sociale nonché ai sensi dell’articolo 545 del codice di procedura civile, la pensione potrà essere pignorata presso l’INPS, solo per l’importo eccedente 689,74 euro, dal momento che il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà, mentre le somme dovute a titolo di pensione, o di assegni di quiescenza, nel caso di accredito su conto bancario o postale intestato al debitore, possono essere pignorate solo per l’importo eccedente il triplo dell’assegno sociale, vale a dire solo per l’importo eccedente mille e 379,49 euro.

In altre parole, se il rateo mensile di pensione è di mille e duecento euro (come nella fattispecie), potrà essere prelevato, presso l’INPS, solo il 20% di 1200 – 689,74 euro, ovvero 102 euro circa. Se sul conto corrente dove viene accreditato la pensione c’è un saldo, per fare un esempio di duemila euro al momento del pignoramento, il creditore precedente potrà ottenere solo 2.000 – 1379,49 = 620,51 euro.Nell’ipotesi in cui, sul conto corrente, fra la data di notifica del pignoramento alla banca ed il momento in cui viene contabilizzato il saldo, venisse accreditato un altro rateo di pensione, il prelievo su quest’ultimo accredito non potrebbe superare il quinto della somma trasferita dall’INPS ed eccedente il minimo vitale.

Va aggiunto, tuttavia, che il creditore potrebbe tentare prima il pignoramento del conto corrente del pensionato debitore e poi procedere con pignoramento del rateo di pensione presso l’INPS per l’importo residuo a soddisfacimento del credito azionato.

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento del conto corrente postale su cui viene accreditata la pensione
Pensione di 1730 euro con cessione volontaria di 1/5 in caso di pignoramento del conto corrente su cui viene accreditata la pensione, quanto potranno prendere dalla pensione? ...

Pignoramento del conto corrente postale su cui viene accreditata la pensione
Oggi ho ricevuto atto di pignoramento da Agenzia delle Entrate Riscossione del conto corrente che ho intestato presso Poste Italiane: io ho solo il conto corrente postale dove ricevo la pensione, che ora è vuoto. Quali passi farà ora Agenzia delle Entrate Riscossione? Ed io potrò prendere la mia pensione? ...

Pensione già pignorata per un quinto e pignoramento del conto corrente su cui viene accreditata la sola pensione decurtata - Conviene aprire un conto corrente all'estero?
Sono già soggetto al sequestro del quinto, un altro creditore agisce per sequestro del cc sul quale giace una sola mensilità creando difficoltà a causa della necessità ogni volta rivolgersi al giudice. Mi chiedo se per importi che sono di una pensione di 1700 euro il creditore possa essere dissuaso da questa azione di disturbo dispettoso tramite la apertura di un conto corrente all'estero che renderebbe forse troppo dispendioso fare azioni persecutorie prive di vantaggio economico. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento della pensione e/o del conto corrente su cui viene accreditata la pensione