Pignoramento conto corrente e richiesta finanziamento – La valutazione del merito creditizio del richiedente attraverso la consultazione dei report informativi relativi agli eventi pregiudizievoli provenienti dai Tribunali e dalla Conservatorie dei Registri Immobiliari


Il pignoramento di un conto corrente da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, cinque anni fa, può pregiudicare l’esito di una richiesta di finanziamento?

I dati provenienti dai tribunali relativi ad azioni esecutive subite da persone fisiche e giuridiche vengono raccolti da aziende specializzate, operanti nel settore imprenditoriale e commerciale ed i relativi report vengono spesso consultati per valutare il merito creditizio del richiedente un finanziamento.

I dati così raccolti in report informativi, sono soggetti ad oscuramento, decorsi dieci anni dalla data in cui se è verificato l’evento pregiudizievole.

Il pignoramento subito dal richiedente il prestito, ad opera di Agenzia delle Entrate Riscossione, per crediti presumibilmente di origine fiscale, potrebbe far presumere, per il futuro, l’eventuale oggettiva difficoltà nel rimborso del prestito da concedere.

6 Agosto 2022 · Ornella De Bellis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento conto corrente e richiesta finanziamento – La valutazione del merito creditizio del richiedente attraverso la consultazione dei report informativi relativi agli eventi pregiudizievoli provenienti dai Tribunali e dalla Conservatorie dei Registri Immobiliari