Pignoramento del conto corrente tedesco da parte dell’Agenza delle Entrate Riscossione (AdER) per la restituzione dell’importo relativo ad una borsa di studio fruita da chi non ne aveva diritto

In seguito a crediti universitari insufficienti, dovrò a breve restituire una borsa di studio alla mia università italiana ma non avrò sufficienti soldi, se tramite prelievo trasferisco i soldi rimanenti dal mio conto corrente italiano a un conto corrente tedesco N26 con IBAN tedesco che apro in Germania (dove trasferisco il mio domicilio fiscale e la mia residenza con tanto di iscrizione all’AIRE e quant’altro), la mia università (o lo Stato, di conseguenza?) è capace o no di trovare il mio conto tedesco e di pignorarlo? Potrebbe sfruttare a tale scopo un’agenzia di investigazioni? Se sì, in queste circostanze l’agenzia potrebbe riuscire a trovare il nuovo conto corrente?

Ho letto da una parte che la banca N26 non rientra nelle normative italiane e dunque non può comunicare i dati dei suoi clienti all’anagrafe dei conti correnti italiani, ma allo stesso momento ho letto che per leggi di trasparenza bancaria la banca N26 è tenuta a farlo ad autorità pubbliche.

E se il conto corrente viene trovato, ho comunque diritto a mantenere come somma il minimo vitale? Inoltre, se ho un lavoro da dipendente in Germania tassato in Germania, rimane comunque la legge per cui soltanto un quinto del mio stipendio oltre il minimo vitale è pignorabile?
Grazie in anticipo.

Se trasferisce i soldi dal suo conto corrente sul conto tedesco N26 tedesco, già ha fatto praticamente conoscere la destinazione del suo gruzzolo: in ogni caso, in ambito UE, l’Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) può contare su collaborazione ed assistenza dell’omologa tedesca per la riscossione del crediti di natura esattoriale degli italiani residenti in Germania.

In Italia il pignoramento del conto corrente prevede il prelievo dell’intero saldo ad esclusione dell’ultimo stipendio accreditato sul conto corrente: per il pignoramento presso il datore di lavoro tedesco non siamo in grado di fornire indicazioni precise anche se siamo convinti che pure in Germania debbano esistere dei limiti al pignoramento dello stipendio.

AdER può sicuramente incaricare investigatori privati e affidare a studi legali, che operano nella nazione in cui il cittadino italiano si è trasferito, il compito di escutere il debitore, ma tutto dipende dall’importo da recuperare.

Molto difficile che una borsa di studio fruita indebitamente possa scatenare l’ambaradam appena sopra descritto.

12 Giugno 2022 · Loredana Pavolini



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento del conto corrente tedesco da parte dell’Agenza delle Entrate Riscossione (AdER) per la restituzione dell’importo relativo ad una borsa di studio fruita da chi non ne aveva diritto