Pignoramento conto corrente per non aver pagato il biglietto dell'autobus

Ho preso di recente una multa sull'autobus, non l'ho pagata e mi è arrivata l'ingiunzione di pagamento. Io non ho pagato.

L'ufficiale giudiziario può venire nella casa dove sono in affitto e dove ho la residenza e pignorare i beni mobili (come tv, computer portatili, stampanti etc.). Il problema è che in casa non vivo da solo ma ci sono altri 2 coinquilini, per cui la domanda è: possono sequestrare anche i beni degli inquilini presenti in casa qualora non riescano a dimostrare che la roba nella loro stanza è di loro proprietà?

La seconda domanda invece riguarda il pignoramento dei conti correnti. Il creditore può pignorare il conto corrente sul quale vi sono solo dei risparmi in via telematica (con i quali pago l'affitto)?

L'assistente sociale può aiutarmi a fermare la multa di 213 euro?

Abbiamo più volte affermato che per portare avanti un'azione esecutiva (pignoramento del conto corrente o pignoramento presso la residenza/domicilio del debitore) il creditore deve anticipare spese non irrisorie, per cui il risultato dell'espropriazione di beni mobili deve essere ragionevolmente atteso come fruttuoso.

Il che significa che il creditore deve aspettarsi che le disponibilità del conto corrente da pignorare siano tali da ripagare debito e spese anticipate, così come debito e spese sostenute deve coprire la vendita dei beni pignorati presso la residenza del debitore. All'asta non si vende roba vecchia, usata, o materiale elettronico di consumo (pc, stampanti, tv, cellulari) ma gioielli, quadri d'autore, mobili d'antiquariato, arredi pregiati eccetera.

Detto questo, in teoria, anche per un debito di soli 213 euro, potrebbe verificarsi il pignoramento del conto corrente o il pignoramento presso la residenza o il domicilio del debitore. In questo secondo caso, vale il principio di presunzione legale di proprietà: tutto ciò che l'ufficiale giudiziario trova nel luogo in cui vive il debitore si presume essere di proprietà del debitore. I terzi effettivi eventuali proprietari dovranno poi ricorrere al giudice per ottenere la "liberazione" dei propri beni, dopo aver fornito i mezzi di prova.

9 febbraio 2016 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento conto corrente e libretto di deposito
pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Verifica fiscale delle operazioni in conto corrente - Non solo per chi svolge attività autonoma o di impresa
Qualora l'accertamento effettuato dall'ufficio finanziario si fondi su verifiche di conti correnti bancari, l'onere probatorio dell'Amministrazione è soddisfatto attraverso i dati e gli elementi risultanti dai conti predetti, mentre si determina un'inversione dell'onere della prova a carico del contribuente, il quale deve dimostrare che gli elementi desumibili dalla movimentazione bancaria ...
Nullo l'accertamento fiscale basato sui movimenti in conto corrente se il contribuente non ha svolto attività
Quando sussistono flussi finanziari che non trovano corrispondenza nella dichiarazione dei redditi, i dati risultanti dai conti correnti bancari possono essere utilizzati sia per dimostrare l'esistenza di un'eventuale attività occulta (impresa, arte o professione), sia per quantificare il reddito ricavato da tale attività, incombendo al contribuente l'onere di dimostrare che ...
Accertamento fiscale - Per presunzione legale i versamenti in conto corrente sono sempre redditi, compensi o ricavi
Gli uffici delle imposte possono invitare i contribuenti, indicandone il motivo, a comparire di persona o per mezzo di rappresentanti per fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento nei loro confronti, anche relativamente ai rapporti ed alle operazioni in conto corrente la cui documentazione sia stata già acquisita agli ...
Reato di riciclaggio e confisca dei beni di proprietà del reo
Integra il delitto di riciclaggio il compimento di operazioni volte non solo ad impedire in modo definitivo, ma anche a rendere difficile l'accertamento della provenienza del denaro, dei beni o delle altre utilità, attraverso un qualsiasi espediente che consista nell'aggirare la libera e normale esecuzione dell'attività posta in essere. Ad ...
Accertamenti IRPEF - Possono essere basati sui conti correnti cointestati con il coniuge o i familiari del soggetto sottoposto a verifica
In tema di accertamento dell'imposta sui redditi, la legge non prevede alcuna limitazione all'attività di indagine volta al contrasto dell'evasione fiscale e non circoscrive l'analisi ai soli conti correnti bancari e postali o ai libretti di deposito intestati esclusivamente al soggetto sottoposto a verifica. Infatti, l'accesso ai conti intestati formalmente ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca