Pignoramento conto corrente su cui ho pochi soldi

Ieri mattina mi ha chiamato il direttore della mia banca dicendomi che è arrivato un avviso di pignorare il conto che ho presso di loro.

Io su quel conto ho veramente pochi soldi, dopo che mi hanno pignorato quella somma cos'altro possono togliermi? In più non mi è ancora arrivata la notifica di pignoramento. E' corretto che deve arrivare anche a me? Secondo il vostro parere dovrei rivolgermi ad un legale?

Il debitore cui è stato notificato un atto esecutivo (precetto, cartella esattoriale, ingiunzione fiscale) deve essere consapevole che in caso di mancato pagamento, nei termini, dell'importo ivi indicato, potrebbe essere avviata, nei suoi confronti, la procedura di riscossione coattiva.

Tuttavia, il pignoramento di crediti del debitore verso terzi o di cose del debitore che sono in possesso di terzi, si esegue mediante atto notificato al terzo e al debitore.

Eccepire l'omessa notifica del pignoramento potrebbe consentire al debitore di procedere con la sua conversione, vale a dire pagare al creditore il dovuto ed ottenere lo sblocco del conto corrente. E, comunque, andrebbe sempre previamente verificato se la notifica non sia stata correttamente perfezionata con deposito nella casa comunale dell'atto di pignoramento conseguente a temporanea irreperibilità del debitore.

Per il resto, il creditore, qualora il saldo di conto corrente non soddisfacesse il debito insoluto, potrebbe pignorare anche lo stipendio percepito dal debitore o addirittura espropriare i beni mobili ed immobili di sua proprietà.

Al momento, se non vuole avventurarsi in (costose) questioni formali per eventuali vizi di procedura e non ha urgenza di sbloccare il conto corrente, non credo che possa servirle il supporto di un avvocato.

25 febbraio 2016 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento conto corrente e libretto di deposito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Conto corrente » Se la banca non produce gli estratti conto dall'inizio del rapporto con il cliente il saldo iniziale del conto si considera pari a zero
La banca, per dimostrare la legittimità del proprio credito, deve conservare le scritture contabili del conto corrente dall'inizio del rapporto con il proprio cliente e, comunque, per almeno 10 anni. Qualora venga accertato il diritto del cliente alla ripetizione delle somme pagate indebitamente, la banca è tenuta a produrre gli ...
Conto corrente cointestato » Pignoramento presso terzi e blocco integrale del saldo: è possibile?
E' corretto l'operato della banca che, a seguito della notifica di un atto di pignoramento presso terzi, sottopone al vincolo del pignoramento l'intero saldo del conto corrente, cointestato ed a firma disgiunta? Tra le procedure esecutive, quella del pignoramento presso terzi rappresenta senza dubbio quella più diffusa, dato che consente ...
Pignoramento del conto corrente condominiale » Approfondimenti
Pignoramento del conto corrente condominiale: scopriamo quali sono i ruoli dell'amministratore, le responsabilità dei condomini e come funziona l'azione esecutiva in caso di morosità. La riforma del condominio ha imposto la gestione trasparente del conto corrente condominiale obbligando l'amministratore ad aprire ed utilizzare il conto corrente condominiale, e consentendo ai ...
Annullato dal Tribunale il pignoramento del conto corrente invece del quinto della pensione
Accade a Pesaro dove un pensionato ha subito il pignoramento da Equitalia dell'intero conto corrente, invece della sola quota mensile prevista dalla legge. Con i conseguenti prevedibili disagi: nessuna risorsa per mangiare e pagare le bollette. I debiti del pensionato erano riconducibili a versamenti contributivi non effettuati all'INPS nel corso ...
Conto corrente cointestato - firma congiunta o disgiunta delega e pignoramento
Nel caso in cui il conto è intestato a più persone, la possibilità per i cointestatari di compiere operazioni anche separatamente (cosiddetta firma disgiunta) deve essere espressamente prevista dal contratto. Le condizioni contrattuali possono prevedere peraltro l'inversione di tale regola, precisando che in assenza di specifica disposizione deve presumersi che ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca