Ho saltato la prima rata di due prestiti ma mi trovo in difficoltà - Se non riesco ad adempiere i creditori potranno portarmi via l'unico bene di proprietà, cioè la mia automobile?

Sono un commerciante socio di una snc con un forte sovraindebitamento: ho saltato per ora solo le prima rata di due mutui chirografari e possiedo SOLO una automobile. Se non riuscirò a pagare le prossime rate, potrebbero con un decreto ingiuntivo pignorarmi l'autovettura suddetta?

Ma, se la vendo ora?

E' chiaro che una volta avvenuta la trascrizione del pignoramento del veicolo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) non avrebbero effetto, in pregiudizio del creditore pignorante, le eventuali alienazioni trascritte successivamente, anche se perfezionate in data anteriore alla notifica del pignoramento stesso.

Lei, forse, chiede se la vendita del veicolo, avvenuta prima della notifica del pignoramento, ma comunque in una situazione di conclamato sovraindebitamento ed incipiente insolvenza, possa costituire un atto di disposizione del debitore finalizzato a sottrarre al creditore beni su quest'ultimo avrebbe potuto soddisfarsi con un'azione esecutiva di pignoramento ed espropriazione, e dunque atto soggetto a revoca giudiziale.

Molto difficile che al creditore convenga pignorare un veicolo usato, soggetto a deprezzamento galoppante e con i problemi tipici di questa tipologia di azione esecutiva (i costi di custodia, e le altre spese, sebbene gravino sul debitore, devono comunque essere anticipate dal creditore), a meno che non si tratti di un bene di pregio, con un elevato valore di ricollocazione sul mercato.

Ancora più difficile, se non impossibile, che il creditore ottenga dal giudice l'accoglimento di una eventuale istanza di revoca dell'atto di vendita se il bene è stato acquistato da un terzo (non parente o affine del debitore) che non svolge attività professionale di compravendita di veicoli usati, e laddove il trasferimento dell'importo relativo alla transazione sia tracciabile e documentabile.

24 dicembre 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento
pignoramento auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Automobile data in prestito » Quali le responsabilità del proprietario?
A quali conseguenze, sia civili che penali, può andare incontro il proprietario di un'automobile, il quale abbia concesso il mezzo in prestito a familiari o amici che hanno trasgredito alle regole del codice della strada? Spesso capita di dare in prestito la propria automobile a un familiare o a qualche ...
Automobile difettosa? » No alla risoluzione del contratto di vendita se si guida per un anno
Non si può annullare la vendita dell'automobile dopo un anno dall'acquisto, anche se la stessa è difettosa. L'acquirente di un'automobile non può chiedere la risoluzione della contratto stipulato con il concessionario per malfunzionamenti del mezzo se l'ha guidata per un anno percorrendo svariate migliaia di chilometri. Questo, in sintesi, l'orientamento ...
Opposizione a decreto ingiuntivo - Disconoscere la copia degli estratti conto prodotti dalla società di recupero crediti e chiedere l'esibizione degli originali
Talvolta le società cessionarie dei crediti che banche e finanziarie vantavano nei confronti del debitore inadempiente, si avventurano nella richiesta di un decreto ingiuntivo, producendo agli atti una copia degli estratti conto cronologici forniti dal creditore originario, attestanti la presunta evoluzione temporale della posizione debitoria, con il dettaglio delle rate ...
Fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore – Se già iscritto si potrà ottenere la sospensione del provvedimento chiedendo la rateazione del debito e pagando la prima rata
Equitalia, ricevuta la richiesta di rateazione, può iscrivere ipoteca sull'immobile di proprietà del debitore o disporre il fermo amministrativo sul suo veicolo, solo nel caso di mancato accoglimento della richiesta, ovvero di decadenza dal beneficio della rateazione che si verifica se non pagano 5 rate anche non consecutive. Tuttavia, prosegue ...
Riscossione coattiva dei crediti – Decreto ingiuntivo e precetto
Il decreto ingiuntivo, così come la cartella esattoriale, l'assegno o la cambiale, sono titoli esecutivi. Dopo la notifica del decreto ingiuntivo si hanno a disposizione 40 giorni per impugnarlo. In assenza di opposizione, verrà notificato un precetto con il termine ultimativo di 10 giorni per il pagamento. Decorso tale termine, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca