Pensione sociale INPS – chiarimenti


Ho 65 anni ma so che devo aspettare i 67 anni per richiedere la pensione sociale: parlando con un CAF mi hanno dato una informazione che mi ha lasciato perplesso. Non ho né immobili, né liquidità su conti correnti.

Trent’anni anni fa, per un periodo ero avvocato, poi agente immobiliare, ma per vari motivi le attività non hanno reso e non sono praticamente mai riuscito a versare nulla all’INPS (un paio di annualità).

Ora l’impiegata di questo CAF mi ha detto che se ho versato più di 5 anni all’INPS NON POSSO fare richiesta di pensione sociale perché è data soltanto a chi non ha mai svolto attività lavorativa e che l’unica forma di assistenza “tipo” la pensione sociale era disponibile soltanto al compimento dei 71 anni!

Avete notizie chiare in merito?
Possibile che si dia un aiuto più ad una persona che non abbia mai fatto (almeno formalmente…) nulla ed invece se si è tentato di fare qualcosa è peggio?

Per quanto ci risulta, i requisiti per ottenere l’assegno sociale (o pensione sociale) sono 67 anni di età al momento della domanda, nonché cittadinanza italiana e residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno dieci anni nel territorio nazionale.

C’é poi il requisito di stato di bisogno economico, riconosciuto a chiunque percepisca un reddito annuo inferiore 5.977,79 euro annui (se single) o inferiore a 11.955,58 euro annui se coniugato.

25 Ottobre 2020 · Tullio Solinas



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pensione sociale INPS – chiarimenti