Pensionato ex Inpdap con reversibilità INPS (dal 1992)

Negli ultimi anni, dal 2011, non ho presentato 730, in quanto INPS non ha più fornito assistenza e non mi sono rivolto ai Caf perchè la mia situazione non è mai cambiata. Pensione e BASTA (dichiarato sempre a INPS con red). Ora ricevo una delibera di rimborso di 19.000 Euro per mancata presentazione 730.

Dal sito INPS ho sempre presentato situazione Red INVARIATA (nessun altro lavoro, SOLO PENSIONE), almeno quelle consentite dai Campi del sito INPS (2012-2013-2014) Quella del 2011 NON E’ mai comparsa e non ho potuto fare l’operazione secondo istruzioni, ma con PEC, ora cancellata da POSTE, ho sempre dichiarato di non avere altri Redditi.

Perchè dovrei pagare 19.000 Euro, se ho rinunciato anche a VARI RIMBORSI?

La aiuteremmo con piacere, almeno nel cercare di capire insieme perché le sono stati richiesti i 19 mila euro. Ma, purtroppo, le scarse informazioni che ci fornisce non ce lo consentono. Ci spiace.

27 Febbraio 2016 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Isee nucleo familiare 44enne con madre vedova con pensione reversibilità inpdap
Gentile contatto, Sono un uomo 44enne che nel 2008 ho aperto una partita iva per tentare di avviare una attività come pittore/artista che purtroppo fino ad oggi non mi ha dato alcun risultato. Nel 2010 non ho emesso alcuna fattura e nel 2011, fino ad oggi lo stesso. Il rigo rn1 della dichiarazione dei redditi del 2011 riferita ai redditi 2010 è pari a euro - 1762,00 (valore negativo). Sono iscritto alla gestione separata dell'inps, dopo avere prima provato ad iscrivermi alla camera di commercio di palermo che però mi ha rigettato la pratica sostenendo che per loro resto un ...

Prescrizione dei ratei arretrati della pensione di reversibilità spettante ai superstiti del pensionato
A mio fratello inabile dal 1980 è stata riconosciuta la pensione di reversibilità (con domanda presentata in data 8 maggio 2017) di mio padre morto nel 2004 pensionato INPDAP. Suddetta domanda è stata presentata, per informazioni sbagliate ricevute dall'inps di zona, con 13 anni di ritardo. Vorrei capire il perchè non gli siano stati riconosciuti gli arretrati, e se ne ha diritto come dobbiamo comportarci. Faccio presente che dal 2004 al 2011 la reversibilità è stata percepita da mia madre, deceduta nel gennaio 2011. ...

La prescrizione degli indebiti INPS percepiti dal pensionato deceduto e richiesti agli eredi
Ricevo ieri da INPS una lettera (datata 23 maggio 2019) con la quale comunica che la mia suocera, deceduta a fine 2011, ha percepito somme che non le spettavano nel periodo 1/1/2008 - 31/05/2011. Questo non è da imputare alla suocera (maestra elementare) che ha sempre dichiarato tutto e in modo corretto, ma ai calcoli INPS e, forse, modifiche alle soglie di reddito. Ovviamente, pagheremo il dovuto. La sola domanda che vi pongo è: nel periodo indicato 17 mesi sono oltre 10 anni, gli altri 24 entro i 10. Vale la prescrizione decennale per i primi 17. Se è così ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pensionato ex Inpdap con reversibilità INPS (dal 1992)