Pay tv: problemi pagamenti non conformi al contratto – Cosa fare?


E’ più di una volta che ricevo pagamenti per la pay tv, in questo caso SKY, non conformi al contratto che ho stipulato: non ho fruito di nessun extra ne altri prodotti in sovrapprezzo.

Cosa devo fare?

Molti consumatori hanno ricevuto richieste di pagamento per la pay tv non conformi a quanto previsto dal contratto: in questi casi, dopo aver verificato la reale incongruenza tra contratto e fattura è necessario inviare un formale reclamo scritto alla società corredato da copia fronte retro della carta d’identità dell’intestatario del contratto.

Il reclamo deve essere inviato alla società della pay tv via pec oppure con raccomandata A/R.

Ricordiamo che la società ha fino a 45 giorni per rispondere e se dovesse farlo oltre questo termine dovrà riconoscere un indennizzo economico.

Ma cosa scrivere sul reclamo in caso di problemi con la pay tv?

Ecco alcuni consigli per scriverlo al meglio:

  • inserire codice cliente e contatti per essere richiamati;
  • fare una descrizione dettagliata dei fatti;
  • indicare chiaramente le richieste e chiedere un indennizzo congruo;
  • apporre data e firma leggibile;
  • allegare copia fronte retro della carta d’identità dell’intestatario del contratto.

Per ulteriori informazioni gli esperti di UNC sono disponibili attraverso lo sportello di assistenza.

Ricordiamo inoltre che qualora l’operatore modificasse i termini del contratto, il consumatore ha sempre il diritto a recedere gratuitamente.

8 Giugno 2022 · Andrea Ricciardi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pay tv: problemi pagamenti non conformi al contratto – Cosa fare?