Calcio: partita di club rinviata? – Niente rimborso per l’abbonato

Sono abbonato ad un club di serie A per le partite casalinghe: a causa del rinvio di un match ho chiesto il rimborso di un biglietto, che non è stato accettato per vincoli contrattuali di cui non ero a conoscenza.

E’ lecita questa pratica?

Alcune clausole presenti nelle condizioni di vendita delle partite di serie A non rispettano il Codice del Consumo, negando, in caso di rinvio di un match, il rimborso del biglietto ad un abbonato: ecco perché l’Antitrust ha già chiesto alle società di modificarle.

Ma solo Parma e Bologna hanno dato seguito alla richiesta mentre per le altre 9 squadre sono scattati una serie di procedimenti istruttori.

L’Antitrust, nello specifico, sta indagando sulle clausole nelle condizioni di vendita di biglietti e abbonamenti che priverebbero i tifosi di ottenere il rimborso di parte dell’abbonamento o del biglietto della singola partita in caso di chiusura dello Stadio ma anche in caso di rinvio della partita, sia per fatti imputabili alla società sia a prescindere dalle responsabilità di quest’ultima.

9 Gennaio 2020 · Gennaro Andele

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?