Parent Company Guarantee prestata da società terza

A fronte di un contratto di vendita di servizi il cliente fornirebbe una garanzia a copertura dei pagamenti per i servizi sotto forma di Parent Company Guarantee rilasciata da un garante che non detiene quote del garantito ed è società di diritto francese. Si tratta di società terza. Ai fini del diritto italiano la garanzia è valida ed escutibile se il garantito non ottempera agli obblighi di pagamento garantiti?

Va premesso (giusto per uniformare il linguaggio) che a fronte di una garanzia per l’adempimento di una obbligazione (nella fattispecie l’obbligo di versare quanto pattuito in sede contrattuale per i servizi resi al cliente), il soggetto garantito è il creditore (al creditore, soggetto che effettua la prestazione, viene comunque garantito l’adempimento dell’obbligazione) mentre il soggetto a favore del quale è prestata la garanzia, ovvero il cliente, obbligato in quanto beneficiario della prestazione, viene indicato come debitore principale.

Il Parent Company Guarantee, non è un garante: ma, nel mondo anglosassone, indica una holding che sottoscrive una semplice lettera di presentazione con la quale dichiara che il cliente obbligato debitore è una società partecipata ed assume un obbligo, esclusivamente morale, rispetto all’adempimento. In Italia, non ha alcuna valenza giuridica: nella fattispecie poi, per inciso, il garante non detiene quote del soggetto obbligato, per cui si tratta, se vogliamo, di una Guarantee rilasciata da un terzo, e nemmeno da una Parent Company (la holding).

Il suggerimento, sebbene non richiesto, è quello di lasciar perdere: già è così difficile escutere le fideiussioni non prestate da un istituto di credito, figuriamoci cosa possa valere, in un eventuale contenzioso giudiziale nei confronti di chi ha sottoscritto la dichiarazione, un foglio di carta dove si dice che il cliente debitore è una brava persona e, di solito, i debiti li paga …

Dalla Parent Company Guarantee, in caso di inadempimento da parte del latore, può aspettarsi la medesima tutela che potrebbe pretendere da Tripadvisor dopo aver mangiato pessimamente in un ristorante recensito come ottimo sul relativo sito.

5 Maggio 2020 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fido garantito da Mediocredito Centrale (MCC) e fideiussione personale prestata dai soci di una srl
Io ed altri tre soci di una srl abbiamo un fido rotativo commerciale su una srl (senza notifica): questo fido è garantito al 60% da Mediocerdito Centrale. Siccome la banca ha deciso che il fido non sarà rinnovato (scade ad agosto) ci ha comunicato che se non rientreranno i pagamenti attiverà la garanzia MCC. La mia domanda è: premesso che la banca attivi la garanzia MCC e che il 40% non coperto venga coperto da noi soci spontaneamente, MCC poi fa rivalsa sulla società? E invece verso i soci garanti della banca? Cioè MCC può cercare rivalsa verso i fideiussori ...

Fideiussione prestata a favore di società - Ho diritto al preavviso di segnalazione in Centrale Rischi per inadempimenti del debitore principale?
La questione si riferisce alla fideiussione da me rilasciata nel 2007 a favore della società “Immobiliare XXXXXXXX Srl”, costituita il 23/01/2007, per il leasing immobiliare concesso da ING LEASE SPA (che ha cessato di operare in Italia nel 2016 credo e ha girato le situazioni in essere a ING BANK: nella CR Bankitalia c'è la variazione in maggio 2016). Immobiliare XXXXXXXX Srl acquistava in leasing un immobile ( nel mese di marzo o aprile 2007, non ricordo bene). Il 12.12.2007 sono uscito dalla società “Immobiliare XXXXXX Srl” e immediatamente dopo tale evento fu comunicato all'intermediario finanziario, in possesso di regolare ...

Fideiussione personale prestata in favore di una società - Non si estingue se varia il rapporto fra fideiussore e debitrice principale
Il fideiussore non può sottrarsi all'obbligo di garanzia prestata a favore del debitore principale, anche se questi è una società a responsabilità limitata dalla cui compagine sociale egli è successivamente uscito dopo la sottoscrizione del contratto di garanzia e/o anche se la società personale da lui garantita si è successivamente trasformata in società in accomandita semplice. Infatti, né la cessione delle partecipazioni sociali né la trasformazione della società garantita in società in accomandita semplice sono circostanze che valgono a estinguere l'obbligazione fideiussoria. Una volta prestata, l'obbligazione fideiussoria, quale garanzia accessoria rispetto all'obbligazione principale, segue la sorte del debito principale e ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Parent Company Guarantee prestata da società terza