Padre nullatenente e debiti con il fisco


Mio padre è stato titolare per circa 10 anni di una ditta individuale e con il commercialista ci siamo accorti che non è stato sempre preciso con i pagamenti di Iva, tasse, contributi.

Premettendo che mio padre non ha intestato o co-intestato nulla, nessun bene mobile o immobile.

Circa verso il 2017 ha fatto separazione dei beni con mia madre dal notaio e poi ha venduto la sua attività.

Abitiamo tra l’altro in una casa non di nostra proprietà.

Le mie domande sono:

-Esempio di cartella esattoriale di 15/20 mila € cosa succede a mio padre e che strade ci sono?

-Cosa potrebbe succedere a mia madre o al nuovo titolare che ha acquistato la sua attività?

-Cosa potrebbe succedere ai proprietari della casa dove abitiamo?

Ringrazio in anticipo, cordiali saluti

Suo padre è obbligato a pagare la cartella esattoriale e tutti i debiti derivanti dal mancato pagamento di IVA, tributi e contributi maturati nel corso dall’attività svolta come ditta individuale. Può rateizzare il debito.

La separazione dei beni con il coniuge non ha alcun effetto per i debiti accumulati fino alla data in cui è stato adottato il nuovo regime legale per la gestione del patrimoniale coniugale.

Il proprietario della casa dove vive il debitore così come chi ha acquisito l’attività di ditta individuale svolta dal debitore non hanno nulla a che vedere con le eventuali azioni esecutive promosse dal creditore nei confronti del debitore.

31 Gennaio 2021 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Padre nullatenente e debiti con il fisco