Obbligo POS – Addio sanzioni?

Dopo che si è insediato il nuovo Governo ed è stato tolto il limite al tetto del contante, vorrei sapere se verranno modificate anche le normative che obbligano i commercianti ad usare il pos anche per piccole somme.

Ci sono novità?

Dal 30 giugno 2022 è in vigore l’obbligo per i commercianti di accettare i pagamenti con carta di credito e bancomat mediante POS: ma qualcosa sta per cambiare.

Il decreto PNRR 2 n°36 del 2022 ha anticipato dal primo gennaio 2023 al 30 giugno 2022 la l’entrata in vigore della norma che prevede sanzioni pecuniarie nei confronti dei commercianti e i professionisti che offrono servizi che non accettano il pagamento via POS.

La sanzione amministrativa pecuniaria è del valore di 30 euro, al quale si somma il 4% del valore della transazione rifiutata.

L’utilità di questa multa è quella, naturalmente, di favorire il pagamento via carta di credito e bancomat, adeguandosi allo standard europeo.

Qualche giorno fa abbiamo parlato di una deroga a questa norma.

Ad annunciarla è stato il Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna. Minenna ha spiegato che i gestori di negozi di tabacchi non sono obbligati ad accettare il pagamento via POS nel caso dell’acquisto di tabacchi e francobolli.

Questo a causa di una percentuale del ricavo dalla vendita di tabacchi e valori bollati, il cui controllo sulla distribuzione e sulla vendita è proprio dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, già bassa.

Oggi, giovedì 10 novembre 2022, il Governo discuterà del nuovo Decreto Aiuti. I Ministri discuteranno delle nuove misure volte ad aiutare le famiglie italiane maggiormente colpite dagli effetti del caro energia. Sarà un’occasione importante, in cui parlare anche della Legge di Bilancio, che verrà approvata alla fine dell’anno.

Tra i punti fondamentali della discussione, il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha anticipato che si discuterà di crediti d’imposta per sostenere le imprese e dei tagli delle accise sui carburanti. Per quanto riguarda le bollette, invece, una proposta possibile è quella della “rateizzazione degli oneri per l’energia elettrica”.

Sarà, altresì, al vaglio la questione sulle risorse da utilizzare per le misure economiche a sostegno dei cittadini italiani.

11 Novembre 2022 · Gennaro Andele



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?