Nuovo trattenuta per pignoramento accodato a quello in corso – Il valore del minimo vitale è quello vigente all’epoca della decisione

Argomenti correlati: ,

Vorrei sottoporre un quesito sulla trattenuta di un quinto della pensione con il precedente calcolo (2019) è stata pagata dall’Inps l’ultima trattenuta a favore di una società che ha acquistato il mio debito con una finanziaria; per disposizione del Tribunale, però, un’altra società che ha ottenuto lo stesso pignoramento di un quinto della pensione (sempre da una finanziaria) subentrerebbe in dicembre. Il mio quesito è questo: devo inviare una PEC all’Inps affinché la trattenuta che è stata versata sino a questo mese alla società uscente venga ricalcolata in riduzione? Attualmente vengono trattenuti dall’Inps euro 215,00 mensili. Ringrazio

Per questo nuovo pignoramento in sequenza al precedente l’INPS dovrà trattenere la cifra mensile che sarà stata decisa, a suo tempo, dal Tribunale: qualsiasi opposizione va presentata al giudice dell’esecuzione del medesimo tribunale. L’INPS, come supporto alla decisione giudiziale, avrà fornito, al tempo della decisione, le corrette informazioni relative all’importo netto della pensione. Il minimo vitale in base al quale il giudice ha quantificato la trattenuta è quello vigente al momento della decisione.

4 Novembre 2022 · Patrizio Oliva



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti