Notifica di un estratto di ruolo

Mi hanno ri-notificato una cartella esattoriale (o meglio l'estratto di ruolo) precedentemente notificata a mia sorella non convivente, in relazione a accertamento A.E. art.36/ter anno 2005 anche questo non regolarmente notificato in data 16/09/2010.

E' corretto ritenere nullo l'accertamento e eventualmente impugnare l'attuale notifica ( di Marzo 2012 ) richiedendo la decadenza dei termini ( entro 4 anni dal 2006 ).

Molto dipende da cosa ha verbalizzato l'agente notificatore nella prima relata. Se è riportata una dichiarazione sottoscritta da sua sorella in cui ella afferma di convivere con lei, c'è ben poco da fare.

Pertanto le suggerisco di effettuare accesso agli atti per acquisire copia della relata di notifica ed eventualmente, accertato il suo contenuto, impugnare l'atto per notifica effettuata oltre i termini di decadenza.

4 aprile 2012 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
notifica
notifica cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il debitore può impugnare la cartella di pagamento della quale sia venuto a conoscenza solo attraverso un estratto di ruolo
Il debitore può impugnare la cartella di pagamento della quale, a causa dell'invalidità della relativa notifica, sia venuto a conoscenza solo attraverso un estratto di ruolo rilasciato su sua richiesta dal concessionario della riscossione. Ora, la legge (articolo 19 decreto legislativo 546/1992) prevede che la mancata notifica di atti autonomamente ...
Accertamento fiscale » Nulla la notifica al portiere se non viene attestata l'assenza del destinatario
E da considerarsi nullo l'accertamento fiscale notificato al portiere se non viene attestata l'assenza del destinatario. È nulla la notifica eseguita nelle mani del portiere, allorquando la relazione dell'ufficiale giudiziario non contenga l'attestazione del mancato rinvenimento delle persone indicate nell'articolo 139 codice di procedura civile Questo, in sintesi, l'orientamento espresso ...
Contestabilità del credito iva da parte dell'agenzia delle entrate - termini rigorosi di decadenza
Pronunzia di conferma sui termini di decadenza per la contestabilità del credito IVA da parte degli uffici dell'amministrazione finanziaria. La Corte di Cassazione, infatti, ha ribadito il proprio precedente orientamento in cui affermava che anche la contestabilità del credito IVA preteso dal contribuente è soggetta ai termini rigorosi di decadenza ...
Difetto di notifica dell'atto presupposto - Implicazioni della scelta di impugnare il solo atto consequenziale o anche l'atto presupposto
Atteso che la correttezza del procedimento di formazione della pretesa tributaria é assicurata mediante il rispetto di una sequenza procedimentale di determinati atti, con le relative notifiche, allo scopo di rendere possibile un efficace esercizio del diritto di difesa del destinatario, l'omissione della notifica di un atto presupposto costituisce un ...
Schemi decadenza e prescrizione
In generale l'avviso di accertamento può riguardare, a pena di decadenza, un addebito riferibile ad una finestra temporale ordinaria di cinque anni, che termina alla data di notifica dell'atto. Nel caso di dichiarazione omessa o infedele la finestra è di sei anni. Al 31 dicembre 2010, dunque, possono essere notificati accertamenti ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca