Non risultare più censito nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) non vuol dire che la posizione debitoria possa considerarsi estinta


Anni fa ho smesso di pagare le finanziarie perché i debiti erano troppi e non riuscivo più a far fronte: per curiosità ho fatto una richiesta per vedere le segnalazioni in CRIF e ho rilevato che non c’è più nulla! Come mai? Ogni tanto mi arrivano lettere recupero crediti…ma sono recuperatori “scalcinati” addirittura l’ultimo ha segnato anche debiti pagati regolarmente. Grazie in anticipo della risposta

Dopo massimo tre anni dalla data di scadenza dell’ultima rata di rimborso del prestito, il nominativo del debitore censito nella CRIF viene oscurato. Ciò, tuttavia, se non è intervenuta la prescrizione, non implica necessariamente che il creditore cessionario (la società di recupero crediti che acquistato il diritto di riscuotere) non possa avviare le azioni stragiudiziali e giudiziali finalizzate ad ottenere il rimborso coattivo di quanto le è dovuto.

7 Agosto 2020 · Ornella De Bellis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Non risultare più censito nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) non vuol dire che la posizione debitoria possa considerarsi estinta