Non riesco più a pagare i miei debiti - Come mi consigliate di affrontare la situazione in cui mi sono venuto a trovare?

Avevo una revolving per anni pagata regolarmente: poi la finanziaria, più di un anno fa, ha chiuso i crediti in italia e mi ha accordato di rientrare con un finanziamento di euro 5000 a 100 euro al mese circa.

Ho perso il lavoro e da un anno nn posso piu pagare. Ho anche un mutuo e le spese di casa. e non so come fare. Loro mi spaventano, ma io che m invento? La casa l'ho acquistata com un mutuo che sto ancora a fatica pagando. Ho un'auto di proprietà che varrà al massimo 1500 euro, non ho stipendio dal 2012 e il debito ammonta a 4400 euro.

Bisogna affrontare la situazione con lucidità, cercare di continuare a pagare il mutuo casa e non lasciarsi spaventare dalle minacce del creditore che reclama il rimborso dei sospesi relativi alla revolving.

Solo un soggetto stravolto da inconsulto spirito di rivalsa, e non una società che deve improntare il proprio comportamento, anche nella riscossione coattiva, a criteri esclusivamente economici, anticiperebbe, nel tentativo di recuperare un credito di nemmeno 5 mila euro, spese ben maggiori della somma da recuperare per espropriare un immobile e vedere poi, quasi sicuramente, assegnare tutto il ricavato della vendita all'asta al creditore garantito da ipoteca (la banca che ha erogato il mutuo).

Neanche è pensabile che il creditore proceda al pignoramento di un veicolo usato: anche in questo caso le spese supererebbero il ricavato della vendita giudiziale (sempre ammesso che si riesca a piazzare l'auto).

Al massimo, il creditore potrebbe pensare di iscrivere ipoteca sulla casa: ma a quale scopo, anticipare spese per ottenere il rimborso a babbo morto, quando e se il proprietario debitore decidesse di vendere l'immobile? Non è questo il mestiere di una finanziaria.

L'azione più efficace da portare avanti sarebbe il pignoramento del conto corrente (ma presumo che nel suo non ci sia trippa per gatti) o il pignoramento dello stipendio (problematico per un disoccupato).

Concludendo: lo scenario più verosimile vede la finanziaria vendere il proprio credito ad una società specializzata nel recupero. Questa la proprorrà un saldo stralcio (pochi soldi, maledetti e subito per chiudere la questione). Oppure, al massimo, attenderà che lei trovi occupazione da lavoratrice dipendente per procedere al pignoramento dello stipendio nella misura pari al 20% del netto percepito.

Niente di più, niente di meno.

28 novembre 2016 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

carte revolving
ho debiti ma sono nullatenente
non ho soldi per pagare

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Consolidamento debiti – estinguere i vecchi debiti, unificare le rate e pagare di meno
Ah, le rate di fine mese! Quante sono le famiglie italiane che mensilmente fanno i conti con i debiti da pagare? Il mutuo, l'automobile, ma anche il televisore o più banalmente l'ultima settimana di vacanza in montagna. Piccoli e grandi prestiti che si sommano a fine mese in altrettanto piccole ...
Mutuo » Cosa succede dopo il divorzio?
Come noto, sempre più famiglie italiane, per avere la liquidità necessaria ad acquistare la loro prima casa si rivolgono alle banche per riuscire, o almeno provare, ad accendere un mutuo. Quando si cerca l'appartamento naturalmente, il matrimonio è agli inizi e tutto procede per il verso giusto. Per molte coppie, ...
Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
Mutuo prima casa » Abbasso la rata: scopriamo l'iniziativa
Le giovani coppie hanno spesso difficoltà a comprare casa e/o ad avere un mutuo acquisto, così che il sogno di diventare proprietari della propria abitazione principale sia molto arduo da realizzare. Regione Lombardia, in collaborazione con ABI Lombardia (protocollo d'intesa sottoscritto il 3 luglio 2012) e Finlombarda S.p.A., mette a ...
Donazione di un immobile » Ecco quando è possibile effettuarla senza dover pagare il notaio
Ecco quando è possibile effettuare la donazione di un immobile senza dover pagare le spese notarili. Effettuare la donazione di un bene senza pagare notaio e tasse, in alcuni casi, è possibile. Come noto, non tutte le donazioni necessitano dell'atto pubblico (rogito notarile e presenza di due testimoni), ma solo ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca