ISEE socio sanitario per soggetto da ricoverare in RSA – E’ necessaria una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) aggiuntiva per i nuclei familiari dei figli e del coniuge non conviventi del ricoverando

Dopo 8 mesi di degenza in ospedale finalmente hanno trovato un posto in una RSA, per mia madre con handicap 100% per demenza e totale inabilità: io sono vedova, vivo a 200 km da mia madre e mio fratello e convivo con un signore vedovo anche lui, e siamo sullo stesso stato di famiglia, ma non in famiglia di fatto.

Gli assistenti sociali mi hanno chiesto un ISEE familiare semplice nel quale devo presentare anche i redditi del mio compagno perché? Cosa centra lui nell’assistenza familiare di mia madre?

Sono disoccupata da un anno, ho solo la pensione di reversibilità con cui voglio aiutare mia madre a pagare una retta in convenzione che ci hanno prospettato. I redditi del mio compagno cosa c’entrano in tutto questo e quali documenti devo presentare agli assistenti sociali?

L’ingresso in struttura è imminente: si è liberato un posto ieri e tutti premono per questo ISEE. Ma quale?

La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l’individuazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), quando è finalizzata a stabilire se il soggetto (sua madre, nella fattispecie) ha diritto ad essere ospitato in una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) a spese dello Stato, deve essere integrata con una componente aggiuntiva per il coniuge ed i figli, eventualmente non conviventi con il ricoverando.

Questo perché si vuole stabilire se il soggetto da ospitare ed i suoi familiari più stretti (figli e coniuge) sarebbero in grado di sostenere la retta di degenza, anche se in convenzione.

Ora, poichè l’ISEE del nucleo familiare di una figlia vedova, non convivente con la madre, è elaborato (generalmente, ma vi sono eccezione che, comunque nella fattispecie non ricorrono) sulla base di redditi e patrimoni di tutti i componenti inclusi nello stato di famiglia della figlia vedova non convivente, è questa la ragione per cui, nel modulo aggiuntivo, la figlia vedova non convivente con la madre da ricoverare in RSA è obbligata, comunque, ad indicare anche i redditi percepiti ed i patrimoni detenuti dal proprio compagno con cui convive. Questo, se vuole che la madre fruisca del contributo statale alla retta di degenza.

Il modulo DSU/ISEE aggiuntivo da compilare si indica come FC.4 (Foglio Componente numero 4).

4 Gennaio 2020 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Isee per studente universitario figlio di genitori divorziati entrambi conviventi con nuovi compagni - Quali i redditi da indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica?
Ho bisogno di un chiarimento sull'Isee universitario, per capire se valga la pena farlo. La situazione è: - convivo con mia madre e sono a carico suo al 100% - i miei genitori sono divorziati - mia madre convive con un altro uomo e hanno dichiarato una relazione affettiva e lo stato di famiglia - mio padre convive con un'altra donna e anche loro hanno dichiarato una relazione affettiva e lo stato di famiglia. Ai fini dell'Isee universitario, contano anche i redditi del compagno di mia madre o contano solo i redditi di mia madre o solo i redditi di ...

Richiesta di bonus bebè - Quale nucleo familiare indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE)?
Sono in attesa di un figlio e volevo avere un'informazione riguardo il calcolo dell'ISEE per la richiesta del Bonus Bebè che deve essere inferiore a 25000 euro. Io non lavoro e sono residente unicamente con mia madre, mentre il mio compagno è residente unicamente con sua madre e lavora. Volevo capire in questo caso quale sia l'ISEE che devo presentare per poter fare la richiesta di questo bonus. Se la somma dell'ISEE del mio nucleo familiare (me e mia madre) e quello del nucleo familiare del mio compagno (quindi lui e sua madre). ...

Padre separato con figli minori conviventi con la madre - Quali sono i nuclei familiari ai fini ISEE?
In caso di separazione legale omologata, in presenza di figli minori collocati prevalentemente presso la madre nella casa coniugale, il padre ai fini ISEE può inserirli nel suo nucleo familiare? Il padre è convivente con la nuova compagna con la quale non è sposato ed hanno un figlio. In questo caso dichiarerebbe un nucleo familiare ai fine ISEE con tre figli e con ottenimento di benefici fiscali. Il padre, la compagna ed il figlio sono residenti in un comune diverso da quello della ex coniuge e dei figli collocati con la madre. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic ISEE socio sanitario per soggetto da ricoverare in RSA – E’ necessaria una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) aggiuntiva per i nuclei familiari dei figli e del coniuge non conviventi del ricoverando